Iscriviti

Svezia, più di 100 positivi a un evento tantrico, quasi tutti non vaccinati

Un festival di sesso tantrico con una serie di laboratori ed eventi che si è tenuto in Svezia ha portato a un numero di 106 persone positive al Coronavirus. Inoltre, molti di loro non erano vaccinati.

Esteri
Pubblicato il 18 agosto 2021, alle ore 11:26

Mi piace
2
0
Svezia, più di 100 positivi a un evento tantrico, quasi tutti non vaccinati

Nonostante la vita stia pian piano tornando alla normalità, con apertura di locali e di altre attività commerciali, il Covid continua a essere presente con casi che aumentano e regioni che rischiano di tornare in zona gialla, a breve. L’ultimo caso di positivi al Coronavirus arriva dalla Svezia dove sono molti coloro che hanno partecipato a un evento di sesso tantrico. Proprio tra loro, vi sono circa 106 positivi. 

Nonostante la Svezia sia in zona rossa, questo non ha impedito di organizzare un festival di sesso tantrico nel villaggio di Molkom, nella regione del Varmaldn. Un festival che si è rivelato alquanto contagioso, considerando che più di 106 persone sono risultate positive al Covid. Un evento tenutosi intorno alla fine di luglio e che prevedeva laboratori di ogni tipo: sessualità, musica e anche danza. 

Alla fine, alcune persone hanno accusato i sintomi tipici da Covid e, sottoponendosi al tampone, sono risultate positive. Un tracciato effettuato dalle autorità sanitarie che ha portato a un numero di 106 positivi, sebbene i numeri potrebbero essere molto di più, dal momento che hanno partecipato fino a 500 persone.

Il primo caso è scattato il 29 luglio ad evento ancora in corso, secondo quanto riportano i media della Svezia. A quel punto, è scattato immediatamente il sistema di tracciamento della Smittskydd Värmland  (l’ente regionale per la ricerca delle infezioni). In una nota dei primi di agosto, hanno fatto il seguente comunicato: “La nostra strategia è quella di isolare le persone con sintomi e, per quanto possibile, garantire che chi deve tornare a casa possa farlo in sicurezza”.

Tra le 100 persone contagiate, si è scoperto, in base ai tamponi effettuati, che soltanto 10 avessero ricevuto il vaccino, mentre i restanti avevano espresso il rifiuto di vaccinarsi e soltanto quattro entrambe le dosi. Gi stessi organizzatori del Festival hanno preso parola esprimendosi in questo modo: “Crediamo che le persone abbiano partecipato al nostro evento con un maggiore relax intorno al Covid-19 e che alcune di loro potrebbero non aver rispettato le misure di contenimento dei contagi”.
Gli altri eventi sono stati annullati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Sinceramente non riesco a capire come sia possibile che, considerando la Svezia zona rossa, abbiano organizzato il festival mettendo a rischio la salute di tantissime persone, dal momento che 106 sono risultate positive. Se il 29 luglio è scattato il primo caso di contagio, perché non sospendere immediatamente i laboratori e gli altri eventi in modo da mettere in sicurezza la vita dei partecipanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!