Iscriviti

Spagna, iniettati ormoni femmini all’ex monarca Juan Carlos: "Troppa libidine"

La sua libidine sarebbe stata giudicata un problema di Stato, a riportare la notizia è stato il Times che ha raccolto le dichiarazioni di Manuel Villarejo, ex commissario di polizia attualmente sotto processo per corruzione e ricatto.

Esteri
Pubblicato il 28 ottobre 2021, alle ore 10:51

Mi piace
1
0
Spagna, iniettati ormoni femmini all’ex monarca Juan Carlos: "Troppa libidine"

All’ex monarca emerito spagnolo, Re Juan Carlos, sarebbero stati iniettati ormoni femminili. A dichiararlo al Times è stato Manuel Villarejo, un ex commissario di polizia che in Spagna si trova attualmente sotto processo per corruzione e ricatto. Secondo quanto si apprende, Juan Carlos sarebbe sempre eccitato, tanto che la sua libidine è diventata un vero e proprio problema di Stato, per cui si è deciso di intervenire iniettandoli gli ormoni in questione. L’operazione, che ha l’obiettivo di contenere la libidine dell’ex monarca, sarebbe stata effettuata dai servizi segreti.

“Il National Intelligence Center ha iniettato ormoni femminili e bloccanti del testosterone per controllare la sua libido perché era considerato un problema di Stato che fosse così eccitato. Gli hanno poi tolto ogni possibilità di contatto con le donne” – così ha detto Villarejo. L’ex poliziotto che ha parlato al Times ha 70 anni e ha dichiarato di non essere stato coinvolto nell’operazione, ma che avrebbe appreso della notizia da Corinna Larsen, ex amante dell’ex monarca.

L’inchiesta nei confronti di Villarejo

Villarejo, come già detto, risulta indagato dall’Autorità Giudiziaria spagnola per ricatto e corruzione, in quanto avrebbe registrato comunicazioni, anche private, tra personalità politiche e personaggi pubblici. Villarejo poi, approfittando delle registrazioni, sarebbe passato a ricattare le personalità coinvolte.

Il processo che lo vede protagonista registra altri 32 imputati. Se giudicato colpevole potrebbe finire in cella per oltre 50 anni. Secondo quanto riferisce Il Giornale, l’ex poliziotto avrebbe avuto soltanto il compito di distruggere i documenti che provavano la somministrazione degli ormoni femminili all’ex re.

Della libidine di Juan Carlos si fa riferimento anche nella sua biografia “Juan Carlos: The King of 5.000 Lovers”, in cui lo storico Amedeo Martinez Ingles  ha sostenuto che l’ex monarca avrebbe avuto addirittura una sorta di dipendenza dal sesso. Juan Carlos avrebbe anche tentato di sedurre l’allora 25enne Lady Diana, che sarebbe poi divenuta principessa del Galles.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Quella che arriva dalla Spagna è una notizia che ha davvero dell'incredibile e che ci fa capire di come gli esseri umani siano davvero pronti a tutto, anche a fermare la libidine di un ex monarca come Juan Carlos. Sicuramente sulla vicenda si conosceranno ulteriori particolari nei prossimi giorni, che magari potrebbe rendere alle autorità proprio lo stesso ex poliziotto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!