Iscriviti

Simon Dorante-Day, il possibile nuovo erede del Principe Carlo

Simon Dorante-Day vuole il test del Dna perché si dichiara sicuro di essere il figlio del Principe Carlo e della consorte Camilla.

Esteri
Pubblicato il 31 gennaio 2020, alle ore 11:23

Mi piace
8
0
Simon Dorante-Day, il possibile nuovo erede del Principe Carlo

Non sembra esserci pace per la Regina Elisabetta che, dopo il divorzio di Harry e Meghan dai doveri di corte, vede nuovamente tremare Buckingham Palace dopo una scandalosa notizia. A proposito di scandalo, questa volta al centro dell’attenzione non ci sarebbe il figlio minore Andrea, ma proprio l’erede al trono Carlo, con la sua amata seconda moglie Camilla.

Nei giorni scorsi, a disturbare la quiete di corte, sarebbe arrivato un certo Simon Dorante-Day che, sicuro di essere il figlio di Carlo e Camilla, vorrebbe rivendicare la sua posizione in linea di successione al trono. L’uomo, un cinquantatreenne che vive in Australia, avrebbe anche minacciato di ricorrere ad azioni legali qualora non gli venisse concesso il test del Dna.

Il Daily Mail affermerebbe l’irremovibile posizione dell’uomo: lo stesso avrebbe dichiarato di essere ricorso all’Alta Corte di Sidney al fine di ottenere un test del Dna dalla Royal Family. Dorante-Day, sebbene viva dall’altra parte del mondo da molti anni, dove lavora facendo l’ingegnere, sarebbe nato a Londra nel 1966, quando Carlo e Camilla avevano rispettivamente 17 e 18 anni, e adottato all’età di 18 mesi.

A raccontare la vicenda sarebbe lo stesso Simon che, durante un’intervista per il magazine New Idea, avrebbe confessato la sua azione legale ai danni del Ducato di Cornovaglia; lo scopo di tale azione sarebbe ben preciso: soppiantare William, primo figlio di Carlo e Diana, nella corsa al trono. La sua ricerca dei genitori biologici, che va avanti da oltre quarant’anni, sarebbe finalmente arrivata alla svolta definitiva, secondo lui.

L’uomo, che sul suo profilo Facebook si fa chiamare Principe Simon, afferma che la sua convinzione non nascerebbe solamente da un’evidente, sempre a suo avviso, somiglianza fisica con i Duchi di Cornovaglia ma anche da alcune testimonianze. I suoi nonni adottivi, Winifred ed Ernest, infatti, avrebbero lavorato per la Regina Elisabetta ed il Principe Filippo, rispettivamente come cuoca e come giardinieri; sarebbero stati loro ad aver assicurato a Simon le sue origini reali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Laura Filippi

Laura Filippi - Immagino che quella avanzata da Dorante-Day non sia stata la prima richiesta del test del Dna ricevuta a corte, con la speranza di riuscire ad entrare nella famiglia reale. La novità è che lui non sembra volersi arrendere facilmente, sebbene da Londra non siano ancora arrivate risposte. Per quanto riguarda le somiglianze, personalmente, credo non siano così evidenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!