Iscriviti

Russia: sollevatore si frattura le ginocchia nel tentativo di alzare 400 kg

Il sollevatore di pesi Alexander Sedykh si è fratturato entrambe le ginocchia e strappato i quadricipiti nel tentativo di sollevare 400 Kg durante una gara. Ora dovrà imparare nuovamente a camminare.

Esteri
Pubblicato il 14 agosto 2020, alle ore 18:29

Mi piace
4
0
Russia: sollevatore si frattura le ginocchia nel tentativo di alzare 400 kg

Un sollevatore di pesi russo si è fratturato entrambe le ginocchia nel tentativo di sollevare 400 kg, e dovrà adesso imparare nuovamente a camminare. Protagonista della vicenda è Alexander Sedykh, atleta che al momento dell’incidente stava partecipando al Campionato Europeo della World Raw Powerlifting Federation vicino a Mosca.

In un video che riprende il momento dell’incidente si vede Alexander, campione in carica, che si posiziona sotto il bilanciere per sollevare l’enorme peso sulle spalle. Tremante e provato dal sollevamento, nei primi istanti riesce a sostenere i 400 kg sulle spalle ma, non appena tenta di piegarsi, le sue ginocchia cedono, e si sentono nelle riprese le urla di dolore di Sedykh.

I medici, presenti come da regolamento per presidiare la competizione, sono subito arrivati in soccorso al sollevatore, ed è stato immediatamente portato in ospedale per un intervento chirurgico d’urgenza che è durato sei ore. L’atleta ha subito la frattura di entrambe le ginocchia, secondo quanto riportano i media, ed i medici hanno dovuto riattaccare i muscoli quadricipiti.

In una intervista Alexander ha dichiarato che il disastroso sollevamento avrà come conseguenza il fatto che dovrà impara nuovamente a camminare. “La cosa principale al momento è rimanere totalmente immobile a letto per due mesi, poi mi insegneranno a camminare di nuovo”, ha detto l’atleta. “Ci vorrà tempo per recuperare. Mi hanno dovuto ricucire i quadricipiti e rimettere insieme le ginocchia”. Alexander non ha rilasciato invece dichiarazioni sulla probabilità di poter continuare la carriera di sollevatore di pesi.

Lo scorso anno un simile incidente è successo ad un altro sollevatore russo, mentre cercava di sollevare 250 kg ad una competizione. Anche Yaroslav Radashkevich era crollato davanti all’impresa di sollevare i pesi, anche se decisamente inferiori rispetto alla portata tentata da Alexander. La conseguenza per Yaroslav fu una frattura alla tibia destra.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Non mi posso neanche immaginare il dolore atroce provato da quest'uomo nel momento della rottura. Non capisco il motivo di cercare di spingere sempre di più i limiti del proprio corpo: non credo che gli umani siano fatti per sollevare 400 kg. Il mito di Icaro ci ha insegnato che, nel tentativo di volare troppo vicino al Sole, le ali si sciolgono e si precipita.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

14 agosto 2020 - 18:30:14

Ho visto il video: è raccapricciante.

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Anna Santini

14 agosto 2020 - 19:07:06

fa veramente rabbrividire, come gli viene in mente di tentare una cosa così assurda?

0