Iscriviti

Russia: simularono sesso orale davanti ad una chiesa, Tik-Toker e la sua ragazza condannati a 10 mesi

Il Tik-Toker Ruslan Murodzhonzoda e la compagna Anastasia Chistova simularono sesso orale nella Piazza Rossa di Mosca in una foto davanti alla Cattedrale. I due sono stati arrestati a settembre e condannati a 10 mesi per aver "offeso il sentimento religioso".

Esteri
Pubblicato il 30 ottobre 2021, alle ore 19:48

Mi piace
1
0
Russia: simularono sesso orale davanti ad una chiesa, Tik-Toker e la sua ragazza condannati a 10 mesi

Dovranno trascorrere 10 mesi in carcere per aver posato in una foto in cui simulavano sesso orale davanti ad una Chiesa. La vicenda arriva dalla Russia e vede protagonisti il Tik-Toker Ruslan Murodzhonzoda e la modella di Instagram Anastasia Chistova, condannati per aver posato davanti alla Cattedrale di San Basilio della famosa Piazza Rossa di Mosca.

I due sono stati dichiarati colpevoli di aver “offeso il sentimento religioso” dalla corte del distretto di Tverskoi. La coppia è stata arrestata a fine settembre dopo che l’uomo ha postato la foto, nella quale la compagna è in ginocchio davanti a lui indossando una giacca della polizia russa con sullo sfondo in lontananza l’edificio religioso. Nella caption Murodzhonzoda ha scritto “Il Codice del Lavoro non è il [Codice] Penale, puoi infrangerlo“.

La coppia fu trattenuta per 10 giorni per aver “sfidato la polizia“, e il blogger si è dovuto scusare per la foto ed ha pagato una multa di 71 dollari. Non abbastanza per la Russia, dove l’agenda conservatrice del leader Vladimir Putin punta a punire severamente anche le più minime infrazioni. Nell’annunciare la nuova sentenza, la corte ha scritto: “Anastasia Chistova e Ruslani Murodzhonzoda hanno commesso azioni pubbliche esprimendo una chiara mancanza di rispetto per la società“.

Murodzhonzoda, che nei social posta principalmente scherzi, sarà probabilmente deportato in Tajikistan una volta completata la sentenza. “Follia, è pura follia2, commenta Leoniod Volkov sul caso. “Non hanno fatto niente, è solo una foto“. Kevin Rothrock, editore esecutivo della rivista Meduza, ha commentato: “Questo scherzo, una foto che simula sesso orale con la Cattedrale di San Basilio sullo sfondo, è costata 10 mesi di prigione per i giovani partecipanti. Quasi un anno dietro le sbarre per uno scherzo“.

Il numero di prigionieri politici in Russia è salito quest’anno a 420 rispetto ai 362 dello scorso anno, parte di una tendenza che ricorda la repressione di epoca sovietica, lamentano le associazioni umanitarie. Nel corso dell’ultimo anno si è vista una stretta senza precedenti verso ogni forma di dissenso e media indipendenti dal governo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Assolutamente allucinante, una foto chiaramente scherzosa dove tra l'altro la chiesa è in lontananza in secondo piano. Magari a chi stupra le donne danno pene più leggere. Fa veramente impressione come stiamo vedendo una dittatura repressiva in corso e nessuno fa o dice nulla per fermare quanto sta succedendo in Russia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!