Iscriviti

Russia, 52 persone sono morte in una miniera siberiana: intrappolati sotto terra

La tragedia si è verificata a Listvyazhnaya, nel cuore della Russia. Il dramma potrebbe essere stato causato dalla polvere di carbone che avrebbe preso fuoco in un pozzo di ventilazione. Il Paese è sotto shock, cordoglio di Vladimir Putin.

Esteri
Pubblicato il 26 novembre 2021, alle ore 14:40

Mi piace
0
0
Russia, 52 persone sono morte in una miniera siberiana: intrappolati sotto terra

La Russia è sotto shock per un grave incidente avvenuto nella miniera di Listvyazhnaya, località situata in Siberia, nel cuore del Paese. Secondo quanto si apprende dai media internazionali, e in particolar modo dall’agenzia di informazione Tass, 52 persone sono decedute dopo essere rimaste intrappolate sotto terra. Si pensa che a causare l’incidente sia stata della polvere di carbone che avrebbe preso fuoco in un pozzo di ventilazione. La giornata è stata a dir poco movimentata.

Al momento non è ancora chiara la dinamica dell’accaduto, adesso in mano alle forze di polizia e alle autorità governative russe. Del fumo si sarebbe propagato nella miniera intorno alle ore 8:35 del mattino locali. Quando si è verificato l’incidente nella miniera stavano lavorando 285 persone e 239 sono state evacuate a scopo del tutto precauzionale. Diverse ore dopo è arrivata invece la notizia che ben 52 persone, tra operai e soccorritori, erano morte, rimasti intrapppolati sotto terra. 

Putin: “Grande tragedia”

A confermare il bilancio delle 52 vittime sono stati gli stessi soccorritori. “Abbiamo 35 persone nel sottosuolo adesso, la loro posizione non è stata determinata” – così aveva detto ai giornali Serghiei Tsivilyov, governatore della regione di Kemerovo, lì dove si trova appunto Listvyazhnaya. Nel pomeriggio l’amministrazione della miniera aveva fatto sapere che tutti i soccorritori erano stati evacuati. 

“Quando le persone muoiono, è una grande tragedia per le famiglie e per tutti i parenti” – questo il commento del presidente russo, Vladimir Putin, che sta seguendo con attenzione la vicenda. Il Premier si dice sconvolto da questa ennesima tragedia che si verifica nel Paese e farà tutto il possibile per aiutare le famiglie delle vittime. 

Nel 2010 un’esplosione provocò la morte di 91 persone nella miniera Raspadskaya, considerata la più grande della Russia. Nel 2007 un’eplosione all’interno della miniera Ulyanovkskaya provocò 110 vittime. Questi incidenti spesso vengono attribuiti ala mancanza di sicurezza sui luoghi di lavoro, in questo caso le miniere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un episodio assurdo quello che si è verificato in Russia, dove in questa miniera sono morte 52 persone. Si è trattato di una immane tragedia che ha sconvolto il Paese. Non è il primo episodio del genere che si verifica nel Paese, il presidente russo Putin ha mandato condoglianze alle famiglie.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!