Iscriviti

Regno Unito: per uscire dalla pandemia 2 tamponi rapidi anti-Covid alla settimana

Mentre prosegue la campagna vaccinale nel Regno Unito, prima delle riaperture, si pensa ai tamponi rapidi anti-Covid da effettuare su adulti e bambini 2 volte alla settimana, arginando nuovi focolai.

Esteri
Pubblicato il 6 aprile 2021, alle ore 12:57

Mi piace
0
0
Regno Unito: per uscire dalla pandemia 2 tamponi rapidi anti-Covid alla settimana

La campagna vaccinale in Regno Unito prosegue e il governo di Boris Johnson non abbassa la guardia. Downing Street ha comunicato, in proposito, che offrirà test rapidi anti-Covid a tutti gli adulti e i bambini 2 volte alla settimana per arginare i nuovi focolai quando la Gran Bretagna uscirà dal lockdown.

Queste misure verranno disposte da venerdì 9 aprile, nella fase in cui il Paese inizierà ad allentare le restrizioni del lockdown. Dal 12 aprile, riapriranno pub, ristoranti, negozi che vendono beni non essenziali. Insomma, delle mosse graduali, quelle del governo, improntate sulla cautela. 

I test antigenici verranno distribuiti gratuitamente

I test antigenici, come noto, forniscono un responso entro 30 minuti e verranno corrisposti gratuitamente in appositi centri, farmacie o inviati per posta. Questo perchè, nell’ottica del premier Johson, testare regolarmente persone che non hanno sintomi servirà a fermare i contagi. Inoltre, tutti coloro che si recheranno in locali o luoghi pubblici al chiuso, dovranno lasciare le proprie credenziali (un po come l’app Immuni), per essere potenzialmente ricontattati nel caso in cui qualche cliente dovesse risultare positivo nei giorni successivi e andare in autoisolamento. 

La situazione nel Regno Unito è decisamente migliorata, frutto di una campagna vaccinale di massa con 5 milioni di britannici che hanno già ricevuto anche la seconda dose, mentre sono più di 36 milioni le somministrazioni effettuate finora. Due giorni fa, in tutto il paese, si sono avuti solo 10 decessi, il minimo storico dal 14 settembre 2020, mentre i nuovi contagi sono scesi a 3423.

La possibilità che tutti gli inglesi svolgano due test rapidi alla settimana fa parte del nuovo piano del governo del Regno Unito per tenere sotto controllo la diffusione dei contagi e permettere di ridurre gradualmente le restrizioni imposte per via della pandemia, parallelamente al piano di vaccinazione. Già da qualche tempo gli studenti delle scuole superiori e i loro insegnanti e genitori venivano testati due volte a settimana, mentre tutte le aziende possono richiedere gratis test rapidi per i propri dipendenti, da effettuare sul posto di lavoro.

Il ministro della Salute del Regno Unito Hancock ha detto che circa un terzo delle persone che hanno contratto il Coronavirus sono asintomatiche, e che pertanto svolgere test rapidi in maniera regolare sarà fondamentale per aiutare a individuare velocemente i casi positivi e a contenere eventuali focolai mentre la società si riapre e si riprendono le parti di vita che sono mancate.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Il Regno Unito punta sulla cautela prima di allentare le restrizioni imposte dal lockdown, riaprendo attività ritenute non necessarie. Lo fa con i test antigenici anti-Covid e, a mio avviso, è un ottimo modo, per accertarsi che tutti, adulti e giovani, non siano positivi. Il piano del Regno Unito mi pare che stia funzionando alla grande!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!