Iscriviti

Proteste in Francia contro la riforma delle pensioni

Continuano gli scontri sulle riforme del sistema pensionistico francese. Scendono in strada gli impiegati pubblici appartenenti ai trasporti pubblici, scuole ed ospedali.

Esteri
Pubblicato il 22 dicembre 2019, alle ore 18:36

Mi piace
4
0
Proteste in Francia contro la riforma delle pensioni

Da diversi giorni, un massiccio sciopero sta avendo luogo sulle strade della città di Parigi. Questo perché i manifestanti respingono la proposta del piano pensionistico suggerita dall’attuale presidente francese. Uno degli aspetti più controversi della riforma è l’impatto sui lavoratori del settore pubblico, che hanno beneficiato di “sistemi pensionistici speciali” per compensare le difficili condizioni di lavoro, ma che con questo nuovo sistema proposto perderanno queste prestazioni maturate precedentemente.

Il governo sostiene che questi privilegi hanno più di un secolo e che le condizioni sono migliorate. Tuttavia, i lavoratori impegnati nei settori dei trasporti non sono d’accordo, dicendo che non si tireranno mai indietro e sembra che neanche il governo stia facendo marcia indietro. Di conseguenza, i trasporti pubblici, le scuole, gli ospedali e svariati eventi sono stati coinvolti da questa protesta, causando una paralisi nel paese intero.

Indubbiamente, il regime pensionistico francese è un argomento molto importante per tutti, soprattutto per coloro che hanno una certa età e quindi sono molto vicini a ricevere la pensione, ma anche per i lavoratori più giovani, i quali devono essere consapevoli delle loro azioni ed iniziare a pianificare il loro futuro.

Ma quali sono i paesi che hanno i migliori sistemi pensionistici al mondo oggi? Secondo il “Melbourne Mercer Global Pension Index” 2019, i Paesi Bassi si sono classificati al primo posto, seguiti dai paesi nordici e dall’Australia. Questa indagine è stata definita in base agli effettivi risultati prodotti ed alla fiducia ottenuta da parte della popolazione del rispettivo paese d’origine.

Molte persone scelgono di andare in pensione in un paese diverso dal loro per godere di una pensione migliore e quindi meno soggetta a tasse. Secondo un recente articolo del “Business Insider”, la Spagna è uno dei paesi più attraenti in cui andare in pensione. Tra gli altri paesi dell’elenco figurano il Portogallo, il Messico, e la Thailandia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carlo Crescenzi

Carlo Crescenzi - Credo che in Italia facciano di tutto per mangiarsi le nostre pensioni, basta che non si tocchino le loro. Non capisco perché, se una donna o un uomo ha lavorato e pagato i contributi, debba percepire solo 220 euro al mese solo perché il marito o la moglie sono ancora in vita e sono ancora sposati: se per tutta la vita ha pagato i contributi, dategli ciò che gli spetta. È assurdo il sistema pensionistico italiano: semmai arriverò alla mia pensione, mi trasferirei in Portogallo, perché trovo inutile stare qui e pagare tasse salate su ciò che spetta dopo una vita di duro lavoro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!