Iscriviti

Petardo esplode in faccia a un 25enne: giovane morto decapitato dall’esplosione

Il dramma è accaduto la notte tra il 31 dicembre 2020 e il primo gennaio 2021 in Francia, a Boofzheim, nel Basso Reno. La vittima stava partecipando ad un party di Capodanno con alcuni amici in una casa. Indagini in corso.

Esteri
Pubblicato il 1 gennaio 2021, alle ore 20:18

Mi piace
1
0
Petardo esplode in faccia a un 25enne: giovane morto decapitato dall’esplosione

Un ragazzo di 25 anni è morto decapitato da un petardo in Francia, precisamente nella città di Boofzheim, vicino Benfeld, nella regione del Basso Reno. Secondo quanto riferiscono i media francesi e internazionali, il giovane stava partecipando ad una festa di Capodanno insieme ad alcuni suoi amici, quando, per cause ancora tutte in corso di accertamento, l’artifizio gli è esploso tra le mani all’altezza della faccia. La deflagrazione sarebbe stata talmente tanto potente che la testa del 25enne si sarebbe quasi staccata dal busto. Insieme al 25enne lì vicino ci sarebbe stato anche un 24enne, rimasto leggermente ferito dall’esplosione e trasportato presso l’ospedale di Strasburgo-Hautepierre.

La notizia di quanto accaduto in Francia ha fatto immediatamente il giro del mondo in poche ore, destando sconcerto tra tutti i francesi e la popolazione in generale. Il quotidiano L’Alsace riferisce che l’incidente si sarebbe verificato poco dopo la mezzanotte, quando si era quindi nel pieno dei festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. Dell’accaduto è stata anche informata la Prefettura del Basso Reno che sta cercando di stabilire le cause dell’esplosione. 

Il sindaco parla di evento terribile

“È terribile”, queste sono state le parole che il sindaco di Boofzheim, Eric Klethi, ha pronunciato quando ha saputo ciò che accaduto. Il primo cittadino si è recato personalmente sulla scena dell’incidente per poter verificare di persona quanto accaduto. Dalle parole di Klethi si apprende di come nella stessa regione renana altre tre persone siano rimaste ferite a cause dei botti di fine anno, mentre un altro individuo ha perso un dito. Anche in Francia, infatti, durante questa notte di Capodanno si sono contati numerosi incidenti a causa degli artifizi esplosi per strada. 

L’abitazione dove è avvenuto l’incidente si trova in rue des Lilas, praticamente nel pieno centro della cittadina francese, che conta poco più di 1.000 abitanti. Per motivi di privacy le generalità della vittime e di quelle dei feriti non sono state rese note, ma si sa soltanto che sono dei giovanissimi ragazzi. Non si conoscono neanche i dettagli dell’esplosivo che i giovani stavano maneggiando, ma su ciò si potrebbero avere ulteriori dettagli nel giro di breve tempo. 

Ogni anno nel mondo parecchia gente perde la vita a causa dei botti di fine anno, che all’occorrenza possono rivelarsi delle vere e proprie armi. Per questo le autorità consigliano di maneggiare con cura questi artifizi, anche se quest’anno in diverse parti del globo ci sono state delle apposite ordinanze che hanno vietato l’esplosione di fuochi d’artificio illegali e simili. Gli appelli delle autorità pare però che siano rimasti inascoltati e la maggior parte della gente ha deciso di esplodere artifizi di qualsiasi natura. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un incidente davvero assurdo quello accaduto in Francia, che ci fa capire di quanto possano essere pericolosi i botti in generale, non solo quelli esplosi alla fine dell'anno. Si tratta di artifizi che possono provocare nelle persone danni permanenti, o addirittura il decesso, come avvenuto ad Asti, in Italia, dove a perdere la vita è stato un 13enne.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!