Iscriviti

Pedofilia: nella chiesa cattolica le vittime di preti/figure ecclesiastiche sono 216.000

Dal rapporto ufficiale è emerso che le vittime di preti e figure ecclesiastiche sono state 216000. I preti e religiosi colpevoli di aver abusato sessualmente di minori e persone vulnerabili sono 3000, nel totale silenzio della chiesa.

Esteri
Pubblicato il 5 ottobre 2021, alle ore 18:13

Mi piace
3
1
Pedofilia: nella chiesa cattolica le vittime di preti/figure ecclesiastiche sono 216.000

In Francia è partita un’inchiesta per verificare la situazione sugli abusi sessuali nella chiesa cattolica. La CIASE ha diffuso i dati dell’inchiesta in cui si indagava sui casi di pedofilia nella chiesa francese ed i numeri che sono emersi sono stati di molto superiori a quello che si pensava. Dalle indagini è emerso che sono almeno 216.000 le vittime di pedofilia dal 1950 al 2000, mentre i preti e le figure ecclesiastiche colpevoli di pedofilia sono tra i 2.900 e i 3.200.

Questa mattina il presidente della commissione indipendente Ciase, Jean-Marc Sauvè, alto dirigente francese e membro del consiglio di stato della Corte di giustizia europea ha presentato ai giornalisti il rapporto dando i primi agghiaccianti numeri.

Il Commissario ha spiegato che il numero delle vittime è salito molto includendo tra gli aggressori anche le figure laiche che lavorano nelle istituzioni della chiesa come sacrestani, insegnanti delle scuole cattoliche e responsabili di movimenti giovanili. Le vittime, tutte minorenni, sono 330.000 e Sauvè ha dichiarato: “Queste cifre sono ben più preoccupanti, sono agghiaccianti e non possono in nessun caso rimanere senza conseguenze”.

Il commissario ha inoltre dichiarato che “la chiesa cattolica, dinanzi agli atti di pedocriminalità perpetrati all’interno delle proprie strutture, ha deciso di utilizzare la tecnica del silenzio scegliendo di non vedere quello che accadeva al proprio interno e facendolo in maniera sistematica, ignorando gli abusi e i casi di pedofilia”. Sauvè ha dichiarato che dopo una lunga delibera la commissione, all’unanimità, ha deciso che la chiesa non ha saputo vedere, non ha potuto sentire e non ho saputo captare i segnali deboli.

Nel dossier di 2500 pagine si parla di 216.000 vittime L’arco temporale va dal 1950 al 2000, le vittime non sono state credute ne ascoltate dalla chiesa ed anzi venivano spesso accusate di aver contribuito a quello che è loro accaduto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Daniela Marella

Daniela Marella - Sono dei numeri agghiaccianti e terrificanti. Non mi sarei mai aspettata un numero così alto di vittime mentre ero quasi certa del fatto che la chiesa abbia scelto di non vedere e non sentire e di mascherare tutto. Sono certa che le persone che hanno compiuto questi gesti non possano cancellare il bene che fanno le persone corrette.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!