Iscriviti

Parigi sotto assedio: tre attentati in pochi minuti. 30 morti e 60 ostaggi

Parigi colpita al suo cuore con tre sparatorie proprio nei pressi della redazione di Charlie Hebdo. Sarebbero 30 le vittime confermate e 60 gli ostaggi. François Hollande portato via in fretta dallo stadio dove si disputava Francia-Germania

Esteri
Pubblicato il 13 novembre 2015, alle ore 23:15

Mi piace
1
0
Parigi sotto assedio: tre attentati in pochi minuti. 30 morti e 60 ostaggi

Sparatorie in corso in questo momento a Parigi. La capitale della Francia sotto attacco in queste ore.

Situazione di grande tensione tanto che il Presidente della Francia François Hollande è stato portato via per motivi di sicurezza mentre si trovava allo stadio dove era in corso l’amichevole di calcio Francia-Germania.

Sparatorie in ben tre punti diversi di Parigi in questo momento. Una sparatoria a colpi di kalashnikov ha causato diversi morti in un ristorante del X arrondissement di Parigi, secondo quanto ha annunciato pochi minuti fa BFM-TV. Secondo i primi dati diffusi i morti sarebbero 18, sebbene le ultime agenzie riportano un bilancio già aumentato a 30, e ben 60 gli ostaggi all’interno del Bataclan, la sala concerti teatro della seconda sparatoria.

Terzo luogo d’attacco lo stadio dove si trovava il Presidente francese Hollande che stava assistendo alla partita amichevole tra Francia e Germania. Al momento il Presidente Hollande si sta recando al Ministero dell’Interno dove è stata allestita una riunione d’emergenza per capire come procedere in queste ore e come gestire questa grande emergenza. Con lui anche il Ministro degli Interni Bernanrd Cazeneuve.

Parigi ancora una volta sotto attacco dopo i fatti di Charlie Hebdo di qualche mese fa che sconvolsero la capitale parigina. Peraltro gli attacchi di questi minuti sono proprio nei pressi della redazione di Charlie Hebdo, presa di mira poco tempo fa.

Adesso questi tre attacchi, a cui probabilmente si potrebbe aggiungere un quarto ancora da confermare in questi momenti.Secondo le indiscrezioni di questi minuti pare che uno degli assalitori, che secondo i testimoni parlava in lingua araba inneggiando ad Allah, sarebbe stato colpito dagli agenti francesi all’opera in queste ore per riportare la situazione alla normalità.

La tensione è altissima in questo momento a Parigi, tanto che le misure di sicurezza sono state innalzate ai massimi livelli. Anche l‘Italia proprio in questi istanti ha deciso di innalzare i livelli di sicurezza per evitare che i punti più sensibili ed a rischio possano essere colpiti da attacchi come quelli che hanno colpito Parigi al cuore proprio in queste ore.

Presto un nuovo aggiornamento della situazione in pieno sviluppo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Melissa Ricci

Melissa Ricci - Una situazione davvero di grande paura e di grande tensione in questo momento. Un fatto gravissimo e una situazione studiata nei minimi particolari visto che i tre attentati si sono verificati in contemporanea, generando in questo momento confusione e grande panico. Spero davvero che tutto possa concludersi senza ulteriori vittime, anche se nelle mani di gente tanto fuori di testa i 60 ostaggi non sono di certo al sicuro. Speriamo che la situazione possa essere sedata al meglio e senza ulteriori spargimenti di sangue.

Lascia un tuo commento
Commenti
Evelin Felice
Evelin Felice

17 novembre 2015 - 17:59:01

Che tragedia

0
Rispondi