Iscriviti

Pakistan: brucia vivi le figlie ed i 4 nipotini in un delitto d’onore

Manzoor Hussain ha dato fuoco alla casa che condividevano le due figlie, uccidendo loro, un genero ed i 4 nipotini. L'uomo ha voluto punire la figlia Fauzia Bibi che si era sposata per amore contro la sua volontà. È ora caccia all'uomo in Pakistan.

Esteri
Pubblicato il 18 ottobre 2021, alle ore 22:09

Mi piace
1
0
Pakistan: brucia vivi le figlie ed i 4 nipotini in un delitto d’onore

Orrore in Pakistan, dove un uomo ha ucciso le due figlie, un genero e i quattro nipotini di età compresa tra 4 mesi e 13 anni dando fuoco alla casa dove le due famiglie vivevano. Manzoor Hussain avrebbe consumato così il delitto d’onore per ritorsione contro una delle figlie che si era sposata per amore contro la sua volontà.

L’uomo ha dato alle fiamme la casa che le due figlie, la 19enne Fauzia Bibi e la 35enne Khurshid Mai, condividevano in un villaggio nel distretto Muzaffargargh. Le due donne, il marito di Khurshid ed i loro 4 figli sono morti arsi vivi nell’incendio. Il marito di Fauzia non si trovava a casa al momento dell’incendio, ed ha scoperto la tragedia solo al ritorno dal lavoro la mattina successiva.

Ero a Multan per lavoro. Quando sono tornato e mi sono avvicinato alla mia casa, l’ho vista in fiamme“, ha raccontato alla polizia Mehboob Ahmad, marito di Fauzia ed unico scampato all’omicidio. Tra le vittime suo figlio di quattro mesi, oltre ai tre nipotini di 2 , 6 e 13 anni. La polizia sta indagando per capire come si siano generate le fiamme e come mai nessuna delle persone all’interno della casa sia riuscita a sfuggire.

L’incidente è il risultato di una rivalità tra le due famiglie per un matrimonio d’amore”, ha raccontato ai media il poliziotto Abdul Majeed. 18 mesi fa Fauzia era convolata a nozze con Mehboob Ahmad contro la volontà del padre, scegliendo di sposarsi per amore anziché entrare in un matrimonio combinato come voluto dal padre.

È ora caccia all’uomo per il sospettato, che vive in un villaggio vicino, ed un secondo sospetto. Sembra infatti che Manzoor si sia avvalso dell’aiuto di suo fratello Sabir per portare avanti il delitto d’onore contro la figlia. I due ricercati sarebbero stati avvistati mentre si allontanavano dalla scena del crimine. Ogni anno sono centinaia le donne pakistane che vengono uccise dai parenti per essersi sposate senza il consenso o contro il parere dei genitori.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - È veramente inconcepibile che una persona possa ritenere le proprie figlie non umane. Solo una persona che non pensa che siano esseri umani degni di diritti negherebbe loro la possibilità di sposarsi con chi vogliono, e poi le ucciderebbe per essere andate contro il suo parere. Poveri bambini, impensabile immaginarsi che siano morti perché per tante persone al mondo le donne non sono ancora degne di diritti e meritano la morte per ogni infrazione percepita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!