Iscriviti

Padre e figlie scomparse a Tenerife: paura per la sorte delle bambine

La vicenda del padre e delle bambine scomparse a Tenerife sta preoccupando sempre di più. A nulla sono valse, per il momento, le indagini delle forze dell'ordine e si teme per la sorte delle due piccole.

Esteri
Pubblicato il 4 maggio 2021, alle ore 18:16

Mi piace
3
0
Padre e figlie scomparse a Tenerife: paura per la sorte delle bambine

I litigi tra coniugi sono all’ordine del giorno e spesso, a rimetterci, sono i figli molto piccoli. La storia qui presente ha i contorni del giallo perché, a distanza di una settimana, non si hanno più notizie delle sorelline di 1 e 6 anni che abitavano nell’Isola di Tenerife e che, in base al parere degli inquirenti, sarebbero scomparse insieme al padre, disperso anche lui con le piccole. 

Tomas Gimeno ha trascorso l’intero pomeriggio con le due bambine, ma come da accordi pattuiti con la compagna, non le ha riportate a casa dalla madre che ha addirittura minacciato per telefono dicendo che non avrebbe più rivisto nessuno di loro e, a quanto pare, così è stato. A distanza di una settimana, con i giorni che passano, senza avere più notizie, si teme che possa essere successo qualcosa di spaventoso e che l’uomo abbia deciso di far perdere le sue tracce. 

Non si hanno più notizie di Anna e Olivia dal 27 aprile. Il padre era andato a prendere la bambina più piccola a casa della compagna dalla quale si è separato qualche mese addietro. La decisione sull’affidamento delle bambine non è stato opera di un tribunale, bensì un accordo verbale tra i due che, almeno fino a poco tempo fa, hanno sempre avuto un rapporto sereno.

La madre delle bambine, non vedendole a casa, ha immediatamente dato l’allarme alle forze dell’ordine denunciando la scomparsa delle piccole.  A quel punto, la donna lo ha anche contattato telefonicamente, ma prima l’uomo ha detto che avrebbe cenato con le bambine e poi l’ha minacciata dicendo che non le avrebbe più riviste. L’uomo ha spento anche il telefonino per far perdere ogni sua traccia. 

E’ stato anche diramato un video in cui chiunque vedesse Tomas e le bambine è pregato di contattare immediatamente le autorità in modo da capire cosa sia successo. Nel momento dell’allarme dato dalla madre, sono scattate immediatamente le indagini che hanno coinvolto sia i membri della Guardia Civil che l’Unità Operativa Centrale nella speranza di trovarle. 

Gli indizi non sono tantissimi. Prima è stato avvistato nei pressi del porto a controllare la sua barca con alcune valigie in procinto di salpare. Giovedì scorso è stata ritrovata la sua barca in mezzo al mare con un seggiolino galleggiare e a bordo sono state trovate delle tracce di sangue che si pensa appartengano all’uomo. 

Si è anche scoperto che l’uomo ha effettuato un bonifico da uno dei suoi conti bancari del valore di 55 mila Euro, ma da quel momento nulla è più stato prelevato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Una vicenda che assume davvero i contorni del giallo e che pone tante, tantissime domande, alcune delle quali drammatiche e senza risposta. Chissà che fine hanno fatto le bambine, anche se a questo punto, io sinceramente temo il peggio. Purtroppo, quando le cose tra i coniugi girano per il verso sbagliato, i bambini ne pagano sempre le conseguenze. Speriamo che qualcosa si smuova, anche se nutro seri dubbi in merito.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!