Iscriviti

Nigeria: studentessa frustata da 4 maestri, è stato il padre a richiedere la punizione

Una studentessa è stata frustata da quattro uomini presso una scuola islamica in Nigeria. E' stato il padre della giovane a chiedere la punizione perché ha visto un video dove forse stava bevendo alcool.

Esteri
Pubblicato il 12 ottobre 2021, alle ore 09:23

Mi piace
2
0
Nigeria: studentessa frustata da 4 maestri, è stato il padre a richiedere la punizione

Un video shockante che sta facendo il giro del web mostra il momento sconvolgente in cui una studentessa viene frustata brutalmente da quattro uomini all’interno di una scuola islamica. La terribile vicenda si è svolta in Nigeria, e la punizione è stata portata avanti davanti al padre della giovane che ha espressamente richiesto che fosse frustata.

Il filmato mostra i quattro uomini, che i media riportano essere maestri della scuola, che circondano la giovane ragazza inginocchiata sul pavimento. I quattro, armati di lunghe fruste, infieriscono sulla giovane davanti ad un pubblico di persone che osservano da lontano. La studentessa cerca più volte di ripararsi dalla frustate alzando le mani, ma i colpi continuano con così tanta violenza da far cadere il suo velo.

Il padre della studentessa ha richiesto la flagellazione, perché avrebbe visto un video dove pare che la giovane stesse bevendo alcool. “Ho informato la scuola dell’incidente ed ho personalmente richiesto che le venisse data la punizione adeguata, ed ho insistito per essere presente al momento in cui è stata eseguita“, ha confermato l’uomo.

Pare che la giovane facesse parte di un gruppo di 4 studenti, sia maschi che femmine, che sono stati ripresi mentre bevevano alcool durante una festa di compleanno. A niente è valso il fatto che i giovani abbiano negato le accuse a loro rivolte. Un secondo video mostra uno studente di sesso maschile che viene picchiato in relazione allo stesso incidente.

I video hanno provocato un enorme oltraggio online, e in molti hanno chiesto azioni contro la scuola. I media locali riportano che il preside dell’istituto, che si trova nello stato Kwara, sia stato sospeso mentre gli studenti coinvolti sono stati sottoposti a cure mediche. La scuola ha però difeso le punizioni inflitte, confermando che avevano l’approvazione dei genitori e che era in linea con la legge islamica.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Non credo proprio che quest'uomo sia definibile padre, nessuna persona che ama i propri figli chiederebbe che venisse portata avanti nei loro confronti una punizione tale. Una persona che vuole bene alla figlia l'avrebbe difesa, non avrebbe chiesto che fosse frustata e assistito felice e contento alla sua flagellazione pubblica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!