Iscriviti

MrDeadMoth picchia la moglie incinta mentre gioca a Fortnite: viene arrestato grazie alla diretta su Twitch

MrDeadMoth, durante una delle sue dirette di Twitch, preso dalla furia, ha picchiato la moglie mentre giocava a Fortnite. Gesto di pura pazzia, che fortunatamente è stato ripreso durante la sua diretta.

Esteri
Pubblicato il 10 dicembre 2018, alle ore 20:22

Mi piace
3
0
MrDeadMoth picchia la moglie incinta mentre gioca a Fortnite: viene arrestato grazie alla diretta su Twitch

Gesto scandaloso da parte di MrDeadMoth, utente australiano che spesso si collega online su Twitch. Il giovane, in quella circostanza, era collegato proprio sulla piattaforma di livestreaming con i suoi fan che lo guardavano giocare a Fortnite, il videogioco di sopravvivenza sviluppato nel 2017 da Epic Games e People Can Fly.

I fan del ragazzo australiano hanno però assistito a uno spettacolo completamente indecoroso. MrDeadMoth ha avuto uno scatto di ira, iniziando a picchiare la moglie incinta. Ciò che più fa rabbrividire sono le urla in sottofondo da parte degli altri suoi due figli, che hanno la tenera età di 2 anni uno e un anno e mezzo l’altro. 

Il tremendo gesto rovina MrDeadMoth con il carcere

Secondo le prime ricostruzioni di queste ore, lo streamer si sarebbe infuriato con la moglie perché quest’ultima era stanca di chiamarlo più volte a tavola per la cena. Non riuscendo a farlo alzare dalla sedia e a staccare dalla diretta di Twitch e dal gioco Fortnite, questa ragazza ha iniziato a lanciargli contro degli oggetti.

Da qui, MrDeadMoth non ci ha visto più dalla rabbia. Infatti, lo streamer ha iniziato a picchiare con molta violenza la donna, imponendole di lasciarlo in pace fino a quando non avrebbe finito la sua partita di Fortnite. Il ragazzo, durante questo insano gesto, ha totalmente ignorato le lacrime degli altri due figli. Questa azione ha portato a gravi conseguenze per il gamer, poiché sia il suo account Twitch che i vari social sono stati totalmente disattivati. Il video di questa vicenda terribile è facilmente reperibile online sia su Twitter, sul profilo di Rod Breslau, che su vari profili Instagram e pagine Facebook

Una notizia non confermata, ma praticamente quasi sicura, ci dice che la donna, dopo un breve interrogatorio, alla fine è stata rilasciata dalla polizia locale, mentre il ragazzo sarebbe stato arrestato per abusi domestici.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Questo è davvero un gesto che supera ogni pazzia immaginabile. Non capisco cosa possa passare nella testa delle persone mentre compiono questi atti barbarici. Spero vivamente che la notizia dell'arresto sia vera, poiché il ragazzo non meriterebbe una pena minore. Purtroppo, neanche questa volta i gamer "escono a testa alta".

Lascia un tuo commento
Commenti
Francesco Pennestrì
Francesco Pennestrì

10 dicembre 2018 - 22:18:27

Commento solo la frase finale dell'articolo, i gamer non ne escono a testa alta, ma cosa cazzo c'entrano i videogiochi, ora se uno videogioca diventa di punto in bianco malato di mente ? Allora se guardi i porno diventi uno stupratore e se guardi il tg un giornalista ? Dai non facciamo di tutta l'erba un fascio, ci sono persone e persone, lui evidentemente era un squilibrato e ha reagito in questa maniera ignobile, ma dire i gamer generalizzando in questa maniera mi sembra fuori di ogni contesto e totalmente inappropiata come frase.

0
Rispondi
Francesco Pennestrì
Emanuele Novizio

10 dicembre 2018 - 22:39:16

Essendo un videogiocatore da 21 anni, ti dò ragione. Ma conoscenza la mentalità del restante 90%, so da domani come questa frase verrà generalizzata da TG e altre testate come "oscena", "meschina" e "i videogiochi vanno debellati". A quest'ultima categoria intendevo. Non era mia intenzione generalizzare.

0