Iscriviti

Ministro e senatore irlandesi si dimettono per non aver rispettato le norme anti-Covid

Il ministro dell'Agricoltura Dara Calleary e il senatore Jerry Buttimer si sono dimessi per non aver rispettato le norme anti-Covid mercoledì scorso, a una cena dove hanno preso parte ben 80 persone.

Esteri
Pubblicato il 23 agosto 2020, alle ore 12:17

Mi piace
5
1
Ministro e senatore irlandesi si dimettono per non aver rispettato le norme anti-Covid

Forse a noi italiani farà sorridere, sebbene in questa situazione drammatica di divertente ci sia ben poco. È tuttavia impossibile non notare l’abissale atteggiamento tra i due popoli: in uno il rispetto per le leggi del Paese è alla base della democrazia e se due parlamentari sbagliano si dimettono e nell’altro, invece, sono proprio i senatori della Repubblica a istigare al non rispetto.

Dopo aver preso parte a un evento sportivo, il ministro dell’Agricoltura Dara Calleary e il senatore Jerry Buttimer si sono poi recati a una cena dove erano presenti 80 partecipanti, violando le restrizioni anti-Coronavirus appena varate anche in Irlanda. Questo gesto non è passato inosservato, al punto che i due uomini si sono dimessi.

E non finisce qui, perché la polizia irlandese ha aperto un’inchiesta sull’accaduto denominata “Golf Gate”. Il governo irlandese ha stabilito che sono proibiti gli incontri di gruppi con più di sei persone e sono al massimo 50 quelle che possono assembrarsi in caso di matrimoni e funzioni religiose di varia natura, previo distanziamento sociale e uso di mascherine.

A prendere parte all’evento sotto l’occhio dell’Irlanda, anche il commissiario europeo Phil Hogan e il giudice della Corte Suprema Séamus Woulfe. Mentre il secondo si è scusato per l’involontaria violazione, il secondo ha affermato di essere convinto di aver rispettato le norme anti-Covid ivi vigenti e quindi non avrebbe intenzione di dimettersi.

Secondo il premier Micheál Martin, l’evento non si sarebbe dovuto svolgere e lo stesso ex Ministro Calleary asserisce di comprendere la delusione da parte di Martin. L’Irlanda sta affrontando una delle crisi peggiori mai vissute dall’attuale governo, che inoltre dovrà sostituire il terzo ministro dell’Agricoltura in meno di due mesi, poiché Barry Cowen si era appena dimesso dopo essere stato fermato dalla polizia in stato di ebbrezza durante la guida.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Silvana Loddo

Silvana Loddo - La mia opinione è che in un Paese serio, con dei ministri e dei parlamentari votati dal popolo in sua rappresentanza, ci si aspetta l'esempio, pertanto apprezzo le dimissioni del ministro e del senatore. Al contrario, trovo totalmente privo di rispetto per le istituzioni chi si trova nella stessa situazione e usa il negazionismo per fare campagna elettorale, chi attacca il governo definendolo criminale perché parla di una nuova ondata che "non esiste". Mi aspetterei che un popolo sano chiedesse le dimissioni più in questo secondo caso che nel primo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!