Iscriviti

Luna: trovato del ghiaccio sulla superficie lunare

Sulla Luna è stato trovato del ghiaccio. Nello specifico, acqua allo stato solido in quelle zone che sono esposte per molto tempo alle zone d'ombra, dove non batte mai il sole.

Esteri
Pubblicato il 23 agosto 2018, alle ore 12:17

Mi piace
3
0
Luna: trovato del ghiaccio sulla superficie lunare

Gli scienziati dicono di avere prove definitive riguardo la presenza di ghiaccio d’acqua sulla superficie della Luna. I depositi di ghiaccio si trovano su entrambi i Poli, Nord e Sud, e sono probabilmente di origine antica. Il risultato arriva da uno strumento sulla sonda indiana Chandrayaan-1, che ha esplorato la Luna tra il 2008 e il 2009.

La distribuzione dei depositi di ghiaccio è irregolare. Al Polo Sud della Luna, la maggior parte del ghiaccio è concentrata nei crateri. Al Polo Nord, il ghiaccio d’acqua è sia più scarso che più diffuso. Lo strumento Luna Mineralogy Mapper (M3) a bordo di Chandrayaan identifica tre specifiche tracce di ghiaccio d’acqua sulla superficie lunare.

M3 non solo ha raccolto le proprietà riflettenti che ci si aspetterebbe dal ghiaccio, ma è stato in grado di misurare direttamente il modo distintivo in cui le molecole assorbono la luce infrarossa. Ciò significava che poteva differenziare la propria esistenza tra acqua liquida e vapore e ghiaccio solido.

Ghiaccio sulla Luna

Le temperature sulla Luna possono raggiungere i 100 gradi Celsius durante il giorno, il che non fornisce le migliori condizioni per la sopravvivenza del ghiaccio superficiale. Ma poiché la Luna è inclinata sul suo asse di circa 1,54 gradi, ci sono dei punti ai poli lunari che non vedono mai la luce del giorno.

Gli scienziati stimano che le temperature nei crateri permanentemente in ombra ai poli della Luna non superino -157 ° C. Ciò creerebbe un ambiente in cui i depositi di ghiaccio d’acqua potrebbero rimanere stabili per lunghi periodi. Il risultato supporta precedenti rilevazioni indirette di ghiaccio superficiale sul Polo Sud della Luna. Tuttavia, questi risultati potrebbero essere potenzialmente spiegati da altri fenomeni, come il suolo lunare insolitamente riflettente.

Se c’è abbastanza ghiaccio in superficie – nei primi pochi millimetri – l’acqua potrebbe essere accessibile come risorsa per future missioni umane sulla Luna. Potrebbe essere potenzialmente trasformato in acqua potabile per gli occupanti di una base lunare, o “diviso” in idrogeno e ossigeno per combustibile per razzi. L’ossigeno diviso potrebbe essere utilizzato anche dagli astronauti per la respirazione. Il ghiaccio superficiale è stato trovato anche su altri corpi del Sistema Solare, come nel Polo Nord del pianeta Mercurio e sul pianeta nano Cerere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Una scoperta importante. Il ghiaccio consente di ottenere l'acqua per aiutare gli astronauti in missione, ma si può ottenere anche l'idrogeno, che può essere usato per alimentare dei motori specifici. Vedremo come evolveranno le ricerche e se ci saranno novità. 100 gradi di giorno non sono proprio una condizione di comfort per chi atterra.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!