Iscriviti

Lega il figlio al seggiolino, lo chiude in soffitta e va in vacanza. Il figlio muore

Una giovane madre ha lasciato il proprio figlio, di soli 6 mesi, in mansarda, legato ad un seggiolino per trascorrere un weekend con amici a base di alcol e droga. Il bimbo è morto.

Esteri
Pubblicato il 27 gennaio 2019, alle ore 10:12

Mi piace
3
0
Lega il figlio al seggiolino, lo chiude in soffitta e va in vacanza. Il figlio muore

Una giovane donna, ha lasciato suo figlio, Noah per tre giorni in soffitta legato al seggiolino per trascorrere un weekend a base di alcol e droga con gli amici. Il bambino, di soli 6 mesi, è deceduto. 

Per il suo gesto, la giovane donna è stata accusata di omicidio e rischia una condanna dai 20 agli 80 anni di carcere.

Il fatto 

Lovily Johnson, madre single di 23 anni di Grand Rapids, nel Michigan, ha legato il proprio bambino ad un seggiolino dell’auto e lo ha chiuso in soffitta per tre giorni; poi, è uscita di casa per raggiungere i suoi amici e trascorrere un weekend con gli amici, ubriacandosi e drogandosi, senza curarsi o pensare a cosa stava accadendo al figlio e alla sua tragica fine. In quello spazio, poco arieggiato, senza aria condizionata, cibo e acqua, ed in condizioni igieniche gravi, il piccolo Noah, di appena 6 mesi, è morto da solo senza che nessuno potesse sentire il suo pianto di aiuto. 

Tornata a casa dopo il party, la donna ha trovato il figlio privo di sensi e lo ha portato in ospedale. Soccorsa, i medici hanno scoperto che il piccolo corpicino era già in fase di decomposizione e, per questo motivo, hanno subito allertato le autorità e i servizi sociali. La donna è stata arrestata.

Di fronte alla corte che ha esaminato il suo caso, la donna è stata condannata per omicidio. Ad emettere il verdetto è stato il giudice di Kent County, Mark Trusock che parlando del caso, ha definito mostruoso il suo gesto e si è augurato che questa donna non diventi mai più madre. Per quanto ha fatto, la 23enne rischia una condanna dai 20 agli 80 anni di carcere. La sentenza definitiva verrà emessa a breve. L’altra figlia, di 4 anni, è stata affidata ai servizi sociali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Non è la prima volta che la cronaca, internazionale e nazionale, racconta casi simili. Mi chiedo come si possa essere così irresponsabili, perchè mettere al mondo una vita per poi non prendersene cura. Penso a tutte quelle coppie che vorrebbero tanto avere un figlio e non possono averne e a chi invece si permette di togliere la vita a uno di loro

Lascia un tuo commento
Commenti
Beatrice Cinnirella
Beatrice Cinnirella

29 gennaio 2019 - 16:16:57

Agghiacciante!

0
Rispondi