Iscriviti

Le Paralimpiadi della rappresentativa italiana

Un punto sulle ultime medaglie portate a casa dalla rappresentativa italiana alle Paralimpiadi di Tokyo 2020... e anche su una sconfitta forse decisiva

Esteri
Pubblicato il 2 settembre 2021, alle ore 09:28

Mi piace
8
0
Le Paralimpiadi della rappresentativa italiana

Alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 l’Italia continua a portare a casa medaglie a profusione: Antonio Fantin stravince nei 100 metri stile libero categoria S6 e oltre a salire sul primo gradino del podio stabilisce il nuovo record del mondo con il tempo di 1:03:7.

Dal nuoto arriva anche una medaglia di bronzo, vinta da Xenia Palazzo (al suo quarto podio in questa edizione dei Giochi) nella finale dei 50 stile libero S8. La siciliana è stata preceduta dalla russa Viktoriia Ishchiulova, oro, e dalla brasiliana Jeronimo de Araujo, argento.

Nel ciclismo è invece arrivato l’argento di Luca Mazzone, cinquantenne originario di Terlizzi e tesserato per il Circolo Canottieri Aniene, nella categoria H1-H2 di handbike. Mazzone oltre a essere un vincente, alla sua settima medaglia paralimpica (la quinta nel ciclismo, di cui 3 vinte a Rio 2016), è anche poliedrico: le due medaglie precedenti le aveva infatti conquistate nel nuoto a Sydney 2000.
Sempre dal ciclismo è arrivato anche il bronzo, conquistato da Katia Aere nella gara su strada H5 dopo una gara durissima con il tempo di 2:28:11; niente da fare invece per Ana Maria Vitelaru.

Dal tennistavolo arriva invece il primo bronzo della giornata in ordine cronologico: nella semifinale di classe 1-2 la Cina ha infatti vinto in rimonta 2-1 sulla coppia formata da Michela Brunelli e Giada Rossi.

Passando infine al sitting volley, le azzurre non sono riuscite nell’impresa di battere il Brasile nell’ultima giornata della fase a gironi del torneo paralimpico; per le ragazze allenate da Amauri Ribeiro è infatti arrivata una sconfitta 3-1 (23-25, 25-17, 25-16, 25-21). Il risultato sancisce praticamente l’addio al sogno di qualificarsi alle semifinali e di conseguenza di vincere una medaglia. Sembra invece quasi sicura la finale 5°-6° posto di venerdì 3 settembre contro la perdente dell’incontro tra USA e Russia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesca Funicella

Francesca Funicella - Credo che agli atleti paralimpici, che stanno portando a casa tantissime medaglie così come gli atleti normodotati hanno fatto prima di loro, non venga dato abbastanza risalto sui media: nonostante la loro fatica per raggiungere questi risultati sia doppia, gli ori e i record della rappresentativa olimpica sono stati molto più incensati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!