Iscriviti

Lasciato fuori casa per punizione: bimbo di 7 anni muore per arresto cardiaco

Un bimbo di 7 anni, Hakeem Hussain, è morto dopo essere stato lasciato al freddo fuori dalla sua abitazione dalla madre, su cui pende l'accusa di omicidio colposo.

Esteri
Pubblicato il 16 luglio 2021, alle ore 17:13

Mi piace
1
0
Lasciato fuori casa per punizione: bimbo di 7 anni muore per arresto cardiaco

Cresce l’attesa per il 12 agosto, data in cui i giudici emetteranno la loro sentenza per una tragedia i cui fatti risalgono al 26 novembre 2017. Una 39enne, Laura Heath, è accusata di omicidio colposo oltre che di crudeltà su minore

La donna, di Nechells, nel Regno Unito, avrebbe mandato in punizione all’esterno della sua abitazione, al freddo e al gelo, il figlio di 7 anni, Hakeem Hussain, che è morto.

I capi d’imputazione

Anche se i fatti risalgono al 26 novembre 2017, solo oggi la donna si è presentata in tribunale e sono state formalizzate le accuse. Subito dopo la morte del piccolo, il Crown Prosecution Service (Cps) ha autorizzato la polizia delle West Midlands, ad accusare Laura Heath di omicidio colposo e 4 capi di crudeltà verso un minore.

Il Cps ha autorizzato le accuse dopo un attento esame di tutte le prove presentate loro dalla polizia, a seguito delle indagini effettuate da quest’ultima. I presunti reati, conclude il comunicato, si sono verificati  tra il 12 aprile 2017 e il 26 novembre 2017. 

La ricostruzione della tragedia 

I servizi di emergenza hanno scoperto il bambino intorno alle 7:30 del mattino del 26 novembre 2017 in Cook Street. Il piccolo aveva avuto un arresto cardiaco e, purtroppo, qualsiasi tentativo di rianimarlo si rivelò inutile, per cui i medici ne dichiararono il decesso sul posto. La madre del bambino è stata arrestata subito dopo, insieme ad uno zio 56enne del bambino.

Stando alle ricostruzioni, forse i due, al culmine di una lite familiare o per metterlo in punizione, lo avrebbero obbligato a trascorrere del tempo fuori casa, incuranti, oltretutto, delle rigide temperature, senza accorgersi del malore di Hakeem. La sua morte ha scosso tutti i suoi compagni di classe alla Nechells-E-ACT Academy, che lo hanno descritto come un bellissimo ragazzino con uno staordinario senso dell’umorismo e una risata contagiosa. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una storia terribile, quella del piccolo Hakeem che, per una punizione spietata, ha perso la vita, vittima di un arresto cardiaco. Mi auguro che per i responsabili, l'imminente sentenza stabilisca il carcere a vita, senza sconti di pena di nessun tipo. Riposa in pace Hakeem, sottratto troppo questo alla vita terrena.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!