Iscriviti

La regina Elisabetta ha usato Meghan per dare alla corona inglese un’immagine multietnica

Nell’ultimo libro dedicato al principe Harry e Meghan, la scrittrice Lady Colin Campbell punta il dito contro la regina Elisabetta, che avrebbe acconsentito al loro matrimonio al solo fine di dare un’immagine multietnica alla royal family.

Esteri
Pubblicato il 1 luglio 2020, alle ore 09:28

Mi piace
5
0
La regina Elisabetta ha usato Meghan per dare alla corona inglese un’immagine multietnica

Si chiama Harry and Meghan. The Real Story ed è un libro che sta già facendo molto discutere. Scritto da Lady Colin Campbell, la stessa che in passato ha avuto successo pubblicando libri sul conto di Lady Diana e della Regina Elisabetta, al suo interno vengono formulate delle precise accuse ai danni della sovrana, rea di aver utilizzato la figura di Meghan Markle al solo fine di migliorare l’immagine della corona inglese.

Come è possibile appurare tra le pagine della sua ultima fatica letteraria, la Regina Elisabetta avrebbe acconsentito al matrimonio tra il nipote Harry e l’ex attrice di Suits per dare nuovo lustro alla monarchia. Mossa dall’idea di avere una duchessa di colore, alla sola vista di Meghan Markle non ha avuto dubbi e ha acconsentito affinché i due si sposassero.

La scrittrice ha infatti dichiarato testuali parole: “Un principe una volta mi ha detto: ‘Se Meghan non fosse stata di colore, la sua relazione con Harry non sarebbe mai stata permessa’. Questa è l’unica cosa che ha giocato in suo favore”. In altre parole, è stato proprio il colore della pelle della futura duchessa di Sussex a permetterle di entrare a far parte della famiglia reale inglese.

Come sottolineato dalla 70enne scrittrice di origini giamaicane conosciuta con il soprannome di Lady C, la madre del principe Carlo avrebbe sfruttato Meghan per dare alla monarchia “un’espressione e una rappresentazione efficace dell’Inghilterra multiculturale e multirazziale”. Un simile obiettivo non sarebbe mai stato raggiunto se il secondogenito della compianta Lady D si fosse unito in matrimonio con un’apprezzata attrice californiana di pelle bianca.

Per suffragare questa tesi, Lady Colin Campbell ha riportato il contenuto di una battuta di spirito pronunciata in un secondo momento dalla Regina. Quest’ultima avrebbe affermato che “Mr Corbyn avrà molte più difficoltà a sbarazzarsi di noi, ora che Meghan è parte della famiglia”. Jeremy Corbyn, leader del partito laburista, è un parlamentare noto per le sue posizioni antimonarchiche.

Ne consegue che Meghan si sarebbe anche tramutata in una sorta di garanzia che avrebbe permesso di tenere lontano chi non può certo considerarsi un simpatizzante della royal family. Ciononostante, qualcosa deve essere poi scappato di mano, dando vita alla celebre Megxit, un evento che ancora oggi divide i sudditi e gli amanti della cronaca rosa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - È difficile dire quale sia la verità su un tema così chiacchierato come lo è stato il matrimonio tra Harry e Meghan. Cosa sia successo, probabilmente non lo sapremo mai, resta il fatto che il libro di Lady Colin Campbell non sta mettendo in cattiva luce la sola sovrana, ma anche la stessa coppia ribelle. Se la regina è considerata un’abile opportunista, Meghan è invece dipinta come una manipolatrice, mentre il marito non avrebbe nessuna voce in capitolo, essendo sempre più succube delle scelte dell’ex attrice.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!