Iscriviti

Kim: "Non si ripeterà la Guerra di Corea". Stop al nucleare

Avviato il piano di denuclearizzazione, con il quale a maggio chiuderà il sito di test nucleari del leader nordcoreano Kim Jong-un. Progressi tra i paesi per evitare una guerra.

Esteri
Pubblicato il 30 aprile 2018, alle ore 12:40

Mi piace
2
0
Kim: "Non si ripeterà la Guerra di Corea". Stop al nucleare

L’ufficio di presidenza di Seul ha riferito che la Corea del Nord chiuderà maggio il sito di test nucleari di Punggye-ri, attraverso un processo rivelato a esperti USA e sudcoreani, ed ai giornalisti. Kim ha infatti chiesto di invitare esperti sulla sicurezza degli Usa, sudcoreani, e di estendere l’invito anche ai giornalisti.

Kim ha annunciato lo stop ai test nucleari e missilistici al Comitato centrale del Partito dei lavoratori, comunicando la chiusura di Punggye-ri dove sono stati condotti gli esperimenti atomici fino ad oggi. “Alcuni dicono che stiamo chiudendo il sito non più funzionate, ma voi vedrete che abbiamo due ulteriori tunnel che sono più grandi degli esistenti e che sono in buone condizioni”, ha detto Yoon Young-chan, portavoce del presidente sudcoreano Moon Jae-in, riferendo le parole del leader nordcoreano Kim Jong-un durante il summit di venerdì.

Il leader coreano motiva il gesto dichiarando di non essere il tipo di persona che lancia testate nucleari contro Corea del sud, Pacifico o Usa, e che non vuole ripetere la dolorosa storia della guerra di Corea. Durante il prossimo summit tra Kim e il presidente Donald Trump, si raffredderanno le tensioni per aprire un nuovo capitolo basato sulla fiducia reciproca. Subito, Donald Trump ha twittato dopo la notizia: “Una grande notizia per il mondo intero. Grandi progressi! Non vedo l’ora di partecipare al nostro summit”.

In un’intervista ad Abc news, il segretario di Stato USA Mike Pompeo ha dichiarato che il piano di denuclearizzazione che Kim Jong-un dovrà stabilire deve prevedere un “meccanismo completo, verificabile, irreversibile”. Durante questo incontro avvenuto a Pasqua, il segretario Usa dichiara: “Abbiamo avuto una lunga conversazione sulle questioni più difficili che riguardano i nostri due Paesi”.

L’annuncio di Kim non significa che il regime di Pyongyang rinuncerà al suo arsenale atomico e missilistico, perché tutto quello costruito resta in piedi, però – con questa promessa – verrà trovata una soluzione tra USA e Corea del Nord.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giada Corradini

Giada Corradini - Finalmente, sembra si sia arrivati ad un accordo tra Corea e USA: anche se il leader nordcoreano continuerà a disporre delle armi nucleari, perlomeno cesserà la pericolosa industria del nucleare. Durante il prossimo summit tra le due potenze, si dovrà raggiungere un accordo di pace, che placherà le tensioni esistenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!