Iscriviti

Johnny Depp in tribunale contro l’ex moglie Amber Heard

È in corso in tribunale la "guerra" tra Depp e la Heard; l'attore confessa che la sua fama è distrutta in qualunque modo vada a finire ed ammette che sono tutte calunnie quelle a suo nome.

Esteri
Pubblicato il 23 aprile 2022, alle ore 19:57

Mi piace
1
0
Johnny Depp in tribunale contro l’ex moglie Amber Heard

Ascolta questo articolo

In questi giorni rimbalza sui media di tutto il mondo quel brutto fattaccio che riguarda la vita di Johnny Depp in tribunale a Fairfax in Virginia, per le accuse da parte della moglie di violenza domestica, in realtà taluni video mostrano l’esatto contrario cioè che sia stata lei a prenderlo a schiaffi, insultarlo, ed insultare il figlio di lui quindi forse la verità sta nel mezzo.

Depp dal canto suo ammette che l’ex moglie vuole farlo passare per un cocainomane, alcolizzato che abbia alzato le mani ma si difende dicendo che è tutto frutto della fantasia di lei, che egli non ha mai fatto del male a una donna in vita sua, il processo è intentato da lui contro di lei per diffamazione con una richiesta di risarcimento di 50 milioni di dollari.

In un audio si sente lei chiedere scusa per averlo colpito volontariamente: “Non so quale fosse il reale movimento della mia mano. Stai bene? Ti ho fatto male, non ti ho preso a pugni. Sei un bambino! Cresci Johnny! Sei uno smidollato“. Poi ancora Depp ha raccontato di quando lei gli ha lanciato una bottiglia di vodka non integra e questa gli è finita su una mano tagliandogli un pezzo di dito.

O su altre registrazioni i torti subiti e tutte le volte che lei lo ha picchiato, un’altra volta la Heard gli ha lanciato una lattina di acquaragia sul visto ferendolo al naso, un ‘altra volta lui ammette che ha trovato delle defecazioni nel suo letto che secondo lei appartenevano ai cani, in ogni caso Depp ammette la mia carriera è rovinata per sempre in qualunque modo vada a finire per come sono stato dipinto e ciò gli ha impedito di lavorare in alcuni film ed essere chiamato dalla case di produzione,

Il cinema gli aveva fatto terra bruciata intorno, la Disney lo aveva scaricato per l’ultimo capitolo dei Pirati dei Caraibi. E non ha proseguito la saga di Animali fantastici E lui perse in tribunale contro il Sun, che in un articolo lo aveva definito un “picchiatore seriale”. E ammette: “Le droghe sono sempre state una medicina per me, un agente paralizzante”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Martina Capit

Martina Capit - Brutta storia da qualsiasi punto la si voglia vedere; non dico che lui sia uno stinco di santo però non credo abbia fatto quei brutti gesti di cui è accusato. È più probabile che sotto effetto di droghe e alcool abbia dato in escandescenze o urlato, ma non credo sia mai arrivato a tanto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!