Iscriviti

Ivana Trump deceduta per infarto? I risultati dell’autopsia raccontano tutta un’altra storia

Arrivano i risultati dell'autopsia di Ivana Trump che raccontano i fatti in maniera totalmente diversa rispetto all'ipotesi di un decesso a seguito di un infarto: ecco nel dettaglio.

Esteri
Pubblicato il 16 luglio 2022, alle ore 11:41

Mi piace
2
0
Ivana Trump deceduta per infarto? I risultati dell’autopsia raccontano tutta un’altra storia

Ascolta questo articolo

Il mondo è rimasto molto scosso dall’annuncio di Donald Trump che informava del decesso dell’ex moglie Ivana: “Sono molto triste nell’annunciare a tutti coloro che l’amavano, e ce ne erano molti, che Ivana Trump è morta nella sua casa di New York City” per poi continuare ad elogiare la donna definendola “meravigliosa, bellissima e straordinaria“.

Fino a questo momento si è pensato che la causa del decesso potesse essere un infarto, ma i risultati dell’autopsia raccontano una storia ben diversa e ancora più assurda. Sembra infatti che, dopo i dovuti accertamenti, a provocare il decesso della Trump sia stato un infortunio domestico, che poteva essere banale ma che invece ha avuto conseguenze letali.

Ricordiamo che l’imprenditrice è stata ritrovata in fondo alle scale della sua abitazione ed è stato immediatamente dichiarato il suo decesso. Si è subito pensato che a provocare quella tremenda disgrazia fosse stato un malore, invece i medici hanno dichiarato che è stata determinante la caduta dalle scale.

La causa del decesso di Ivana Trump e il ricordo dell’amico Zach Erdem

Così come riportato anche dal sito FanPage.it, l’ufficio di medicina legale della polizia di New York ha affermato che “l’ex moglie del Tycoon sarebbe rimasta vittima di un incidente domestico, cadendo e battendo la testa probabilmente proprio sulle scale interne all’appartamento“.

Un caro amico della donna, Zach Erdem, ha inoltre rivelato che la Trump soffrisse di forti dolori alle gambe, forse è stato proprio questo che le ha fatto perdere l’equilibrio e quindi cadere dalle scale, purtroppo abitando sola non ha avuto la possibilità di essere aiutata nel chiamare i soccorsi e questo potrebbe essere stato determinante per il tragico epilogo: “Mi disse che aveva dolori alle gambe e che non era in grado di neanche di uscire”, ricorda l’amico. “Odio andare dai dottori, mi ammalo di più quando ciò vado”, avrebbe ironizzato Ivana.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Pensare che forse Ivana Trump poteva essere salvata se solo si fossero allertati i soccorsi in tempi più rapidi, getta davvero nello sconforto e riapre lo spinoso argomento sul lasciare soli persone di una certa età. Questo dimostra quanto il destino si prenda beffe di noi e non guardi in faccia nessuno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!