Iscriviti

Iran. Un bacio sui tetti porta all’arresto di uno sportivo e della sua fidanzata

In Iran basta una foto di un bacio all'alba postato sui social a far finire in carcere due giovani fidanzati che, secondo la sharia, infrangono le regole imposte.

Esteri
Pubblicato il 24 maggio 2020, alle ore 18:45

Mi piace
10
0
Iran. Un bacio sui tetti porta all’arresto di uno sportivo e della sua fidanzata

In Iran due ragazzi che si baciano all’alba, sul tetto di un palazzo, con la metropoli che fa loro da sfondo, vengono arrestati per aver infranto le rigide norme di comportamento della sharia.

Lei in calzoncini e top col capo scoperto – non indossava l’hijab, obbligatorio secondo il codice di abbigliamento della Repubblica islamica -, lui a torso nudo. Lui è il campione iraniano di parkur (sport diffuso in tutto il mondo e pubblicizzato con un grande evento annuale da Redbull), lei la sua fidanzata.

Approfittando dei suoi canali social e dei tanti followers, il giovane iraniano aveva immediatamente denunciato sul suo account di aver ricevuto “chiamate sospette” che lo invitavano a costituirsi per evitare l’arresto pubblico, forse sperando non avvenisse.

Ma, invece, la polizia di Teheran li ha denunciati per atti osceni e, pertanto, ne ha legittimato l’arresto ma le foto, diventate virali per la popolarità del protagonista, sono diventate simbolo della voglia di libertà dei giovani iraniani.

Il ventottenne campione di uno sport che è una sfida costante contro la forza di gravità pubblica abitualmente immagini delle sue imprese sulla sommità di alti palazzi nei quartieri occidentali di Teheran, dove il parkour ha un seguito. Questa volta si è reso protagonista di una nuova sfida sempre sui tetti ma di stampo più romantico e, forse, proprio la sua popolarità ha spinto la polizia ad una scelta obbligata per evitare che altri fossero spinti ad emulare un gesto non approvato dalle leggi di un paese che ha, al momento, un numero altissimo di gente in carcere e dove molti potrebbero avere voglia di ribellione.

Siamo contrari al comportamento in violazione delle regole e osceno di quest’uomo e della sua compagna“, ha dichiarato il capo della polizia di Teheran. A dare notizia dell’avvenuto arresto è stato il fratello del campione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Maria Guerricchio

Maria Guerricchio - È una questione interna per cui questi paesi non hanno mai ammesso ingerenze ma è, forse, anche il caso di rendersi conto che la libertà delle religioni deve al più presto trasformarsi in libertà dalle religioni. I due ragazzi non erano affatto osceni come sono stati definiti e, anzi, la foto io la trovo stupenda.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!