Iscriviti

India: uccise la moglie nel sonno con un cobra, condannato a vita

Sooraj Kumar uccise la moglie Uthra con un cobra mentre dormiva per ottenere il controllo delle finanze della donna, che veniva da una famiglia agiata. Verso di lui sono state emesse due condanne a vita.

Esteri
Pubblicato il 14 ottobre 2021, alle ore 08:41

Mi piace
0
0
India: uccise la moglie nel sonno con un cobra, condannato a vita

In quello che si ritiene essere il primo caso di condanna per omicidio in cui l’arma del delitto è un serpente, un uomo ha ricevuto due sentenze a vita per l’uccisione della moglie. La vicenda viene dall’India, dove è appena terminato il processo nei confronti di Sooraj Kumar per l’omicidio della moglie Uthra.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo 28enne avrebbe attentato alla vita della moglie per ben due volte. La prima volta lasciò in casa una velenosissima vipera di Russell, che morse la moglie e la obbligò ad un ricovero ospedaliero di ben due mesi, ma non la uccise. Dopo la dimissione, la donna era tornata a casa dei genitori per recuperare le forze.

E’ allora che Sooraj ha ottenuto un cobra da gestore di serpenti e lo ha aizzato contro la moglie che dormiva, rimanendo nella stanza per assicurarsi che l’animale la colpisse. Il suo morso velenoso non ha lasciato scampo alla 25enne, che è deceduta poco dopo, mentre Sooraj se ne è andato ed ha finto di ricevere solo il giorno dopo la notizia della morte della moglie.

L’uomo avrebbe orchestrato l’omicidio per ottenere il controllo delle finanze familiari. La moglie veniva infatti da una famiglia agiata, mentre lui era un impiegato in banca che era finanziariamente instabile. Il loro matrimonio includeva una dote di 500mila rupie e una nuova automobile, ma la donna manteneva il controllo di beni concessi dalla sua famiglia. I genitori di Uthra hanno iniziato a sospettare del genero quando ha cercato di prendere il controllo della proprietà dopo la morte della donna. 

L’uomo si è dichiarato non colpevole, ma la polizia ha dimostrato tramite il suo registro telefonico che fosse in contatto con diversi gestori di serpenti, e che aveva guardato moltissimi video dei rettili prima dell’omicidio, avvenuto lo scorso marzo a Kollam. L’esperta di serpenti Vava Suresh ha commentato che era possibile che Sooraj abbia inflitto dolore al rettile per provocare la sua reazione nei confronti della moglie allettata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Vorrei capire come mai è stato necessario aspettare che i genitori di lei si insospettissero. Non è stata fatta l'autopsia sul corpo di una 25enne che è morta in circostanze misteriose? Nessuno ha visto il morso del serpente? Oppure in India è comune morire per morsi di cobra, e pensavano che fosse entrato nella stanza per caso?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!