Iscriviti

India: scimmia uccide uomo con un mattone

Un 30enne è deceduto a Nuova Delhi dopo che una scimmia gli ha lanciato un mattone in testa. Subito collassato, è stato dichiarato poi morto in ospedale. Si tratta solo dell'ultimo di una serie di attacchi mortali da parte dei primati in India.

Esteri
Pubblicato il 20 ottobre 2021, alle ore 19:30

Mi piace
2
0
India: scimmia uccide uomo con un mattone

Un uomo in India è stato ucciso da una scimmia che gli ha lanciato un mattone dal secondo piano di un edificio. La polizia del luogo ha confermato che la vittima è il 30enne Mohammad Kurbaan e che la morte è arrivata in conseguenza all’impatto del mattone con la testa dell’uomo.

L’incredibile incidente ha avuto luogo a Nuova Delhi nell’area centrale Karim. Kurbaan, che era impiegato in un negozio della zona, è collassato dopo essere stato colpito dal mattone arrivato dall’alto, ed è stato immediatamente trasportato in ospedale. Al nosocomio i dottori non hanno però potuto fare altro che pronunciarne la morte.

Inizialmente la polizia ha cercato di capire se la morte dell’uomo era dovuta alla negligenza di qualcuno nel palazzo, ma durante le indagini hanno scoperto che il proprietario del palazzo da cui il mattone è stato lanciato aveva lasciato due mattoni su una tanica di acqua per evitare che le scimmie potessero aprirla.

La polizia ha quindi scoperto che un gruppo di scimmie era riuscito a rimuovere entrambi i mattoni, lanciandone uno verso Kurbaan e facendo finire l’altro in un terrazzo vicino. L’incidente, avvenuto lo scorso mese, arriva dopo una serie di attacchi gravi o mortali da parte di di scimmie selvatiche nei confronti di esseri umani.

Sushma Devi, 50enne moglie del leader di un partito politico di spicco del paese, è morta a Kairana precipitando dalla terrazza della propria casa nel tentativo di sfuggire ad un attacco da parte di un gruppo di primati.  Anche nell’India del nord le scimmie stanno causando il caos, con attacchi quotidiani anche nei confronti di bambini.  A novembre del 2019 due diversi attacchi causarono invece il decesso per dissanguamento di un neonato di 12 giorni, strappato dalle braccia della madre che lo stava allattando e morso fino alla morte, e di una donna 58enne.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Condoglianze alla famiglia di questo povero uomo, morto veramente in circostanze a dir poco assurde. Non si può neanche farne una colpa agli animali per quanto successo, loro agiscono di istinto come da loro natura. Purtroppo in situazioni in cui c'è convivenza tra animali selvatici ed umani incidenti del genere possono succedere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!