Iscriviti

India, morto Ziona Chana: lascia nel dolore 39 mogli, 94 figli e 33 nipoti

Era a capo di una setta che consente la poligamia. Sono circa duemila i seguaci. L'annuncio e le condoglianze del governatore di Mizoram, Zoramthanga, su Twitter.

Esteri
Pubblicato il 14 giugno 2021, alle ore 22:19

Mi piace
3
0
India, morto Ziona Chana: lascia nel dolore 39 mogli, 94 figli e 33 nipoti

Ieri, 13 giugno 2021, nello stato di Mizoram, in India, è morto all’età di 76 anni il patriarca di una famiglia molto numerosa, forse la più numerosa al mondo. Si chiamava Ziona Chana, aveva 39 mogli, 94 figli e 33 nipoti. Oltre alla numerosa famiglia lo piangono in molti, tutti coloro che appartenevano alla sua stessa setta.

Ziona Chana nel villaggio di Baktawng Tlangnuam, nello stato di Mizoram, a nord est dell’India, era il punto di riferimento, il leader della setta religiosa Chana Pawl, che tra i punti fermi ha la possibilità di praticare la poligamia. Si spiega così, in modo chiaro, il perché di 39 mogli e di 94 figli.

L’annuncio su Twitter

Il governatore del Mizoram, Zoramthanga, ha annunciato la scomparsa di Ziona Chana su TwitterCon il cuore pesante“, ha poi ricordato che il villaggio di Baktawng Tlangnuam è diventato famoso, un’attrazione turistica proprio grazie a quest’uomo, in molti infatti arrivavano a Mizoram per visitare e vedere con i propri occhi la famiglia più numerosa del mondo, al cui capostipite, Zoramthanga, concludendo il tweet, ha augurato di riposare in pace.

Per contenere la numerosa famiglia Ziona Chana ha dovuto provvedere a un edificio di ben quattro piani con un centinaio di stanze e un numero sufficiente di terrazze perchè tutti devono stare sotto lo stesso tetto. Il palazzo è comunemente chiamato ‘Casa della nuova generazione‘.

Tutto è cominciato dal nonno di Ziona Chana 

La setta, di ispirazione cristiana, trova nella famiglia di Ziona Chana il suo punto di riferimento. Fondata dal nonno di Ziona Chana nel 1942, ha avuto successo nel nipote. Solo per gli uomini, nella setta è permessa la poligamia, si giustificano così le 39 mogli del leader. Attualmente la setta “conta circa duemila aderenti, tutti residenti nei dintorni della casa dei Chana” si legge ne Il Gazzettino on line.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - La poligamia proprio non appartiene alla mia cultura, lo ammetto. Penso che l'amore sponsale riguardi due persone e basta. Ciò non significa chiudersi agli altri, ma sicuramente ci sarà un modo diverso, un "bene" diverso per tutti gli altri. Lo sposo ama, nel significato più profondo della parola, solo una donna. Lo stesso per la sposa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!