Iscriviti

Incendio in Portogallo, nuovo bilancio: 62 morti e 59 feriti

Destinato a salire il numero delle vittime dell'incendio divampato sabato nel centro del Portogallo: al momento il bilancio è di 62 morti e 59 feriti. La causa è stata accertata: una tormenta elettrica che ieri ha colpito la zona

Esteri
Pubblicato il 18 giugno 2017, alle ore 17:59

Mi piace
4
0
Incendio in Portogallo, nuovo bilancio: 62 morti e 59 feriti
Pubblicità

Sale a 62 il numero delle persone morte nell’incendio divampato nella notte di sabato nella foresta attorno alla zona di Pedrógão Grande, nel centro del Portogallo, a circa 50 chilometri dalla città universitaria di Coimbra e a 150 chilometri dalla capitale. Alle prime ore della mattina il tragico bilancio delle vittime era di 39, dopo 43, ma a mezzogiorno era già arrivato a 57 e ora a 62, ma purtroppo è un bilancio provvisorio.

Le autorità infatti non scartano l’ipotesi che il numero delle vittime possa salire nell’arco della serata, dato che numerosi comuni della zona sono rimasti completamenti circondati dalla fiamme e senza possibilità di comunicare, e si teme per la vita dei residenti dei paesi più isolati della zona. Il Portogallo ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale a partire da lunedì.

La maggior parte dei morti ha perso la vita in quella che le autorità portoghesi hanno definito “una tormenta di fiamme, che le ha sorprese all’interno delle loro auto mentre percorrevano la strada nazionale 236, che collega i comuni di Figueiró dos Vinhos a Castanheira de Pêra: circa 30 cadaveri sono stati trovati carbonizzati nelle loro macchine e altri 17 in piena strada dove le fiamme li hanno raggiunti mentre cercavano di fuggire a piedi. La Protezione Civile conferma che tra le vittime ci sono diversi bambini.

Oltre ai 62 morti e ai 59 feriti, ci sono due persone scomparse e diverse abitazioni distrutte dalle fiamme: fortunatamente erano state fatte evacuare. Secondo il ministro dell’Interno Jorge Gomes, le fiamme si sarebbero propagate in modo inspiegabile, “un incendio impossibile da controllare”, lo ha definito. I soccorritori che sono riusciti a raggiungere la zona si sono trovati davanti ad uno “scenario orribile”, secondo le parole di Gomes, che ha inoltre affermato che tra i feriti ci sono cinque persone in “gravi condizioni”, quattro vigili del fuoco e un bambino.

L’incendio è ancora attivo su quattro fronti, due dei quali qualificati di “grande intensità”; oltre ai 700 soccorritori portoghesi, anche due aerei spagnoli stanno partecipando ai lavori di spegnimento delle fiamme, e si attende l’arrivo degli aiuti francesi.

In un primo momento le autorità locali hanno avanzato l’ipotesi che potesse trattarsi di un incendio doloso, ma a mezzogiorno di domenica la Polizia portoghese ha rivelato che l’origine della deflagrazione è stata una tormenta elettrica che ieri ha colpito la zona. La combinazione di alte temperature e forti venti ha poi facilitato il rapido propagarsi delle fiamme molto velocemente, che hanno raggiunto gli automobilisti prima che le autorità riuscissero a chiedere al traffico le strade della zona che attraversano questa zona boschiva.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Rita Piras - Una tragedia in termini di vittime causate da un incendio di enormi proporzioni. Appoggio e solidarietà al Portogallo arrivano da tutte le parti del mondo. E ancora una volta i vigili del fuoco impegnati nel tentativo di controllare e spegnere le fiamme dimostrano il loro coraggio e il loro valore, mettendo a rischio la loro stessa vita. Sentite condoglianze per tutte le vittime.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!