Iscriviti

Imbottiva i cani di eroina per passare la frontiera. Veterinario condannato per traffico di droga

Un veterinario spagnolo è stato arrestato e condannato negli Stati Uniti per traffico di droga. Per la sua attività criminale imbottiva lo stomaco di alcuni cani con i pacchetti di eroina

Esteri
Pubblicato il 11 febbraio 2019, alle ore 09:11

Mi piace
3
0
Imbottiva i cani di eroina per passare la frontiera. Veterinario condannato per traffico di droga

Andres Elorez, veterinario 39enne di origine spagnola, è stato condannato a 6 anni di carcere per contrabbando di droghe. 

Nell’obiettivo di trasportare droga dalla Colombia agli Stati Uniti, il veterinario riempiva lo stomaco di alcuni cuccioli di cane con l’eroina

L’arresto e la condanna 

Andres Elorez, è stato arrestato in Spagna per crimini commessi più di dieci anni prima quando era ancora studente in veterinaria in Colombia.

A quei tempi, il veterinario sottoponeva i cuccioli di cane ad un’operazione chirurgica per inserire dei pacchetti di eroina liquida nel loro stomaco. Superata la frontiera americana, i cani erano sottoposti a un altro intervento per rimuovere i pacchetti.
Per svolgere la sua attività criminale, il veterinario operava in una fattoria a Medellin, in Colombia; qui allevava i cani, li addestrava e li operava. Per trasportare la droga, Elorez ha utilizzato più di 9 cani che fungevano da “corriere”; di questi, ne sono morti 3 a causa dell’intervento. 

L’uomo si è dichiarato colpevole affermando di avere sbagliato e di essere consapevole del suo crimine. Dopo la dichiarazione, Elorez è stato estradato negli Stati Uniti dove è avvenuto il processo e la condanna presso il tribunale federale di New York. Si attende il suo trasferimento in carcere. 
Durante la perquisizione della fattoria, sono stati visitati tutti i cani presenti e rimossi 10 pacchetti di droga dal loro stomaco; altri pacchetti pronti per essere impiantati sono stati sequestrati. I pm che hanno seguito il caso, hanno comunicato che sebbene l’uomo fosse descritto come uno studente modello ai tempi dell’università, non si può ignorare il suo crimine legato al traffico di droga e l’abuso e violenza sugli animali. Inoltre, il veterinario è mancato ai suoi obblighi deontologici. 

Uno dei cani salvati, Donna, è stato addestrato ed è diventato un cane antidroga della polizia in Colombia. Un altro cane, un rottweiler di nome Heroina, è diventato invece un cane poliziotto negli Stati Uniti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Trovo la notizia sconcertante, specialmente perché il colpevole è un uomo che doveva difendere, curare e proteggere gli animali. E' risaputo che per il traffico di droghe i corrieri utilizzano diversi escamotage per non essere scoperti. Utilizzare dei poveri animali è davvero orribile, anche perché a differenza dell'uomo non hanno la possibilità di rifiutarsi o difendersi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!