Iscriviti

Il figlio di 1 anno della fidanzata piange: lui lo violenta e lo uccide

Un 23enne ha violentato e ucciso il figlio di 1 anno della fidanzata perché irritato dal suo pianto incessante. L'orribile omicidio è avvenuto nel Bronx, a New York.

Esteri
Pubblicato il 14 settembre 2021, alle ore 12:01

Mi piace
0
0
Il figlio di 1 anno della fidanzata piange: lui lo violenta e lo uccide

Una storia terribile, che fa venire i brividi anche solo a raccontarla. Mercoledì scorso, 8 settembre, il 23enne Keishawn Gordon ha fatto da babysitter al piccolo Legacy Beauford,figlio di appena un anno della fidanzata.

Il piccolo piangeva in modo “incontrollabile” ed è per questo che ha deciso di farlo smettere in maniera definitiva. La tragedia si è consumata nell’appartamento della famiglia nelle Webster Houses del quartiere Bronx di New York City. 

La ricostruzione dell’accaduto

Quando la polizia ha interrogato il 23enne in merito alle ferite riportate dal piccolo Legacy, si è limitato a dire agli investigatori di aver “lievemente premuto sullo stomaco” del bimbo, per poi “lanciarlo in aria per calmarlo”. Questo è quello che è stato riportato nella denuncia penale presentata in tribunale dopo che Gordon è stato arrestato nella giornata di venerdì.

In seguito ha ammesso di averlo preso a pugni e di averlo aggredito sessualmente. Il medico legale ha riscontrato la presenza di lividi su tutto il corpo e sul viso di Legacy, diverse costole rotte e la lacerazione del fegato, che avrebbe portato ad un’emorragia interna che sarebbe risultata fatale per il neonato. Secondo la denuncia, Gordon ha detto: “Ero frustrato, non smetteva di piangere”, aggiungendo: “Continuava a vomitare. L’ho provato a scuotere. Mi stava irritando”. 

Le accuse rivolte al 23enne 

Il 23enne deve rispondere di omicidio di primo grado in un tribunale penale nel Bronx. Intanto, l’amministrazione per i servizi per l’infanzia ha assicurato che sta indagando sulla morte del bimbo. Il 14 luglio gli assistenti sociali locali sono stati incaricati di stilare un rapporto in merito ai presunti abusi sessuali di cui sarebbe stato vittima il fratello maggiore di Legacy. Secondo la polizia, Keishawn Gordon sarebbe stato arrestato in almeno 5 occasioni e, tra le altre cose, deve rispondere dell’accusa di rapina, nel 2019, e di aggressione nel 2018. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una storia davvero terribile, fatta di violenze culminate con l'uccisione di un piccolo di appena 1 anni. Qui le parole fanno fatica ad uscire perché non si può davvero immaginare che uomo possa macchiarsi di un simile reato. Mi auguro che marcisca in carcere senza alcuno sconto di pena o attenuante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!