Iscriviti

"I vaccini causano l’Aids": il video di Bolsonaro viene cancellato da YouTube

Il canale YouTube del presidente brasiliano Bolsonaro è stato sospeso e alcuni video cancellati dalla piattaforma per aver diffuso notizie false, ovvero che il vaccino contro il covid-19 causa l'Aids

Esteri
Pubblicato il 28 ottobre 2021, alle ore 12:56

Mi piace
2
0
"I vaccini causano l’Aids": il video di Bolsonaro viene cancellato da YouTube

La piattaforma video di YouTube ha sospeso per una settimana il canale del presidente brasiliano Jair Bolsonaro dopo aver rimosso un video in cui associava il vaccino contro il Covid-19 all’AIDS. L’account di Bolsonaro è stato rimosso “per aver violato le nostre politiche di disinformazione medica sul Covid-19 affermando che i vaccini non riducono il rischio di contrarre la malattia e che causano altre malattie infettive“, ha riportato YouTube in una nota.

I portavoce del social network hanno precisato all’agenzia Efe che nel mese di luglio il presidente Bolsonaro era già stato informato circa il divieto di disinformazione sulla pandemia. Quindi, poiché si tratta di una “recidiva“, il leader dell’estrema destra brasiliana non potrà pubblicare nuovi video o trasmettere in diretta per i prossimi sette giorni. Facebook e Instagram, che appartengono allo stesso gruppo, avevano già rimosso il video per lo stesso motivo.

Una nuova violazione nei prossimi tre mesi comporterebbe una sospensione di 14 giorni, a cui seguirebbe la rimozione definitiva del canale nel caso perpetrasse ulteriormente.

Nel video incriminato trasmesso in diretta giovedì scorso, il leader brasiliano ha fatto riferimento a un presunto articolo della rivista Exame e presunti rapporti del governo britannico, secondo cui le persone vaccinate contro il covid starebbero sviluppando la malattia dell’AIDS “molto più rapidamente del previsto. “Sto solo dando la notizia. Non ho intenzione di commentare”, ha affermato il presidente. “Vi consiglio di leggere la notizia. Non la leggerò qui perché potrei avere problemi con la mia ‘live”, ha aggiunto. 

Le dichiarazioni di Bolsonaro hanno generato un’ondata di critiche da parte di diverse associazioni mediche e scientifiche, che lo hanno di diffondere false in formazioni. La Società brasiliana di malattie infettive ha emesso una dichiarazione in cui si attesta che “non è nota alcuna relazione tra il vaccino contro il Covid-19 e lo sviluppo della sindrome da immunodeficienza acquisita“. “Le nostre politiche non consentono affermazioni secondo cui i vaccini Covid-19 uccidono o causano gravi danni alle persone“, ha detto un portavoce dell’azienda.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rita Piras

Rita Piras - Il futuro del presidente Jair Bolsonaro è ora nelle mani della Procura. Il procuratore generale della Repubblica, Augusto Aras, ha ricevuto la relazione elaborata dalla commissione speciale del Senato chiamata ad esprimersi sulle omissioni del governo durante l'emergenza sanitaria. La commissione lo accusa di nove reati, tra cui di "crimini contro l'umanità", per la sua gestione della pandemia di Covid-19. Ora Aras dovrà decidere se denunciare formalmente Bolsonaro e gli altri politici accusati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!