Iscriviti

Gb: il marito continua a ricevere lettere per il suo compleanno dalla moglie morta di cancro

La moglie muore di cancro ma, nonostante questo, il marito continua a ricevere ogni anno lettere di buon compleanno da parte di sua moglie. Un amore che continua oltre la morte.

Esteri
Pubblicato il 13 aprile 2018, alle ore 17:34

Mi piace
6
0
Gb: il marito continua a ricevere lettere per il suo compleanno dalla moglie morta di cancro

Kate Granger, 34 anni, è scomparsa a causa di un cancro, ma ha scelto di non far sentire mai solo suo marito nonostante “l’addio”. La donna continua ad inviare lettere d’auguri e cartoline ogni anno al compleanno del suo compagno. Una storia commovente, che somiglia alla trame del film Ps I love You, ma è una storia reale avvenuta in Gran Bretagna, nel West Yorkshire.

L’ultimo biglietto Chris l’ha ricevuto nel giorno dei suoi 40 anni. L’emozione è forte, tanto che Chris ha scelto di postare su Twitter la foto del messaggio: “al mio caro Humpty Dumpty per i tuoi ormai 40. Hai già perso tutti i capelli?!? Ti amo e lo farò per sempre“. L’uomo ricambia la dedica ricordando la bellissima moglie, e scrive: “Lei è sempre con me, mi manca tantissimo. Spero che tu sia fiera di me lassù nel cielo“.

A quanto pare Chris riceverà – ogni anno, l’11 Aprile, fino ai suoi 65 anni – un regalo dalla moglie Kate. La donna nel periodo in cui è stata malata, ha scelto di dedicarsi alla persona che ama, scrivendo 27 lettere, una per ogni compleanno del marito. L’uomo ha dichiarato al Daily Mail che ricevere le lettere della moglie ha reso la sua assenza più facile da sopportare. 

Kate Granger era un medico che nel 2011, durante le vacanze in California, ha scoperto di essere malata. La sua battaglia contro una rara forma di cancro è durata cinque anni, ossia fino al 2016. Prima di andarsene però ha pensato a tutto: come ha spiegato Chris: “Sotto al letto c’era una scatola che potevo aprire solo dopo la sua morte: c’era una lettera in cui pianificava il suo funerale. Poi mi ha fatto arrivare un’altra lettera una settimana dopo la sua scomparsa“.

Durante gli anni della malattia, Kate non ha solo scritto e programmato le lettere da inviare al marito per fargli sentire sempre la sua vicinanza, ma ha avviato la campagna #hellomynameis. L’iniziativa ha come scopo quello di ricordare ai medici, che hanno in cura persone malate, di presentarsi a loro e salutarli sempre. Nella pagina dell’iniziativa, Kate ha spiegato che salutare e presentarsi non è soltanto un gesto di cortesia, ma crea un vero e proprio legame tra il medico e la persona che sta soffrendo.

L’idea è venuta a Kate dopo l’intervento subìto nel 2013, quando si rese conto che lo staff di medici non si presentava mai prima di visitarla. La campagna #hellomynameis è diventata virale sul web ed è sostenuta da molti personaggi famosi come David Cameron e Kylie Minogue. Il marito Chris ha scelto di continuare a promuovere l’iniziativa anche in tutto il mondo, prendendo un anno sabbatico a lavoro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - La storia di Chris e Kate somiglia davvero tanto a quella del film "Ps I love You". Un modo fantastico per far sentire al marito sempre la sua presenza e il suo amore, nonostante la malattia li abbia separati. Apprezzabile anche l'iniziativa promossa da Kate, #hellomynameis, in quanto presentarsi non è solo educazione ma anche, come dice la stessa Kate, una forma di legame tra medico e paziente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!