Iscriviti

Fenomeno Squid Game: al via le gare in un ristorante thailandese

Squid Game, la serie televisiva sudcoreana, scritta e diretta da Hwang Dong-hyuk distribuita in tutto il mondo sulla piattaforma di streaming Netflix a partire dal 17 settembre 2021, sta letteralmente spopolando.

Esteri
Pubblicato il 23 ottobre 2021, alle ore 19:20

Mi piace
2
0
Fenomeno Squid Game: al via le gare in un ristorante thailandese

Squid Game è una serie televisiva sudcoreana, scritta e diretta da Hwang Dong-hyuk distribuita in tutto il mondo sulla piattaforma di streaming Netflix a partire dal 17 settembre 2021. Centinaia di persone che hanno problemi finanziari accettano uno strano invito a una competizione con una varietà di gioco per bambini, apparentemente semplice e innocuo. Un grosso premio in denaro li attende, ma la posta in gioco è alta e mortale.

In poco tempo la serie è andata virale, spopolando sui social e attirando l’attenzione di migliaia di telespettatori.
Curioso questo episodio: nel ristorante ShobPro di Bangkok è stata invece lanciata la sfida del biscotto “dalgona” resa famosa da Squid Game; i commensali devono riuscire a ritagliare con precisione delle forme nel dolce tipico coreano, emulando il gioco al centro della terza puntata della serie tv.

Con uno stuzzicadenti provano meticolosamente e con dovizia a intagliare nel friabilissimo impasto, fatto di zucchero caramellato e bicarbonato di sodio, un triangolo, una stella, un cerchio o un ombrello, cercando di non rompere il “dalgona“, proprio come i personaggi di Squid Game fanno durante l’episodio.

Il premio per chi vince? Non paga il conto, ma soprattutto, tanta soddisfazione e adrenalina. 

Ma anche su Tiktok non è ormai difficile trovare video del genere, in cui i ragazzi prima si cimentano ai fornelli nella realizzazione del biscotto virale e poi si sfidano, ricevendo migliaia di like e commenti.

Perchè questa serie sia diventata così famosa è semplice: è una connubio perfetto che mescola varie influenze della cultura popolare contemporanea, la storia funziona di per sé perché l’idea di uno show dove bisogna indovinare chi vincerà fa emergere il nostro bisogno di rivalità e di sfida continua, è una storia che conosciamo in fondo molto bene, quella tra padrone e dominato, e quindi ci piace perchè possiamo facilmente prevederla.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Fiore

Anna Fiore - I social svolgono ormai un ruolo cruciale nella propaganda, basti pensare a quanti hanno cominciato a vedere Squid Game dopo l'enorme quantità di pubblicità portata avanti su Internet. Nonostante questo sia positivo, trovo l'esagerazione sempre dannosa, è sbagliato estremizzare una serie tv e replicare episodi che contengono in buona parte scene violente e pericolose, bisogna ricordare che tanti bambini guardano e potrebbero emulare azioni sbagliate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!