Iscriviti

Fanno il bagno negli escrementi di mucca per proteggersi dal Covid: shock in India

Si tratta di una "terapia" promossa da alcuni sacerdoti indù che consigliano alle persone di ricoprirsi delle feci prodotte da questi animali per proteggersi dall'infezione da Sars-CoV-2. Accade nello stato del Gujarat, le autorità sanitarie sono preoccupate.

Esteri
Pubblicato il 12 maggio 2021, alle ore 13:30

Mi piace
1
0
Fanno il bagno negli escrementi di mucca per proteggersi dal Covid: shock in India

In India il Covid-19 sta causando un disastro umanitario senza precedenti, con centinaia di migliaia di contagiati al giorno e tantissimi morti. Eppure, mentre gli ospedali sono al collasso, c’è chi propone delle “terapie alternative” alla medicina tradizionale. Dallo stato federato del Gujarat arriva la notizia che alcuni sacerdoti indù stanno consigliando alla popolazione di fare il “bagno” nello sterco di mucca. Tale antica convinzione sostiene che facendo in questo modo si rinforzi il sistema immunitario

Dobbiamo precisare che la mucca è un animale sacro per la religione indù, e per gli induisti le sue feci e la sua urina avrebbero proprietà antisettiche e terapeutiche. L’agenzia di stampa internazionale Reuters ha pubblicato diverse immagini in cui si vedono alcune persone “immerse” nele feci dei bovini. Alcune stalle gestite da sacerdoti induisti stanno effettuando una grossa propaganda per ricevere questo trattamento. Le autorità sanitarie indiane però mettono in guardia. 

La cura che promette la guarigione dal Covid

La prassi consiste nel ricoprirsi completamente di sterco dalla testa ai piedi. A questo punto si aspetta che le feci vadano incontro all’essiccazione, nel frattempo si abbracciano e venerano le mucche presenti nella stalla. Durante tale pratica è previsto anche un momento di yoga, e ciò aiuterebbe a rinforzare non solo il sistema immunitario, ma anche aumentare i livelli di energia nel corpo

Quando lo strato di feci è ormai essiccato si procede a lavarlo con il latte di mucca oppure con l’acido latticello. I sacerdoti indù affermano che dopo aver fatto tale pratica si sia praticamente quasi immuni dall’infezione provocata dal Covid-19, inoltre chi contrae il Sars-CoV-2 guarirebbe immediatamente. 

Le autorità sanitarie locali hanno lanciato l’allarme su tale pratica, e consigliano vivamente alle persone di non sottoporsi a tale trattamento. Così facendo, infatti, si corre il rischio di sviluppare gravi infezioni, che possono essere anche letali. JA Jayalal, presidente della Indian Medical Association,  ha subito esortato i cittadini a interrompere tali riti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una vicenda davvero assurda quella che arriva dall'India, dove queste persone si stanno sottoponendo a questo rituale, attraverso il quale possono contrarre gravissime infezioni. In questo periodo di pandemia l'unica cosa che ci può salvare sono delle cure specifiche, studiate dagli scienziati, e soprattutto i vaccini. Fidarsi della scienza è l'unica via possibile per uscire dall'emergenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!