Iscriviti

Ever Given, nave portacontainer, causa enormi problemi a causa della sua stazza

La capacità di una singola nave di bloccare uno dei corridoi navigabili più trafficati del mondo, ha acceso un dibattito sulle dimensioni sempre crescenti delle mega navi.

Esteri
Pubblicato il 9 aprile 2021, alle ore 14:18

Mi piace
1
0
Ever Given, nave portacontainer, causa enormi problemi a causa della sua stazza

L’incidente della Ever Given, la portacontainer bloccata nel Canale di Suez che ha causato miliardi di dollari di danni, perchè incagliatasi, ha accesso un dibattito sul sempre più crescente volume delle navi portacontainer che navigano negli oceani. La nave di 400 metri di lunghezza rimane ferma nel Canale fin quando non verranno ripagati i danni.

Fa riflettere il fatto che queste flotte, sempre più gigantesche, portano più danni che benefici, e che molti container cadono in mare a causa della fretta nel trasporto. Il numero di container da 6 metri che le navi possono trasportare è aumentato del 1500% negli ultimi 50 anni. Per gli spedizionieri è una manna dal cielo, perchè più grande è la dimensione, più container possono trasportare.

La Ever Given, una delle 133 navi più grandi al mondo, può trasportare 20.000 container, mentre le navi portacontainer molto grandi possono trasportare un massimo di appena 9.000 container. Con il suo utilizzo si risparmia in carburante, cosicchè anche l’ambiente ne giova. L’Ever Given trasportava più di 18.000 container quando si è incagliata nel Canale di Suez.

Si pensa che i cambiamenti climatici siano stati la causa dell’incagliamento, a causa dei forti venti; si stanno valutando dei metodi alternativi per impilare i container in altezza, che cadono rovinosamente in mare a causa delle tempeste. Le meganavi non passano più attraverso canali, porti fluviali e stretti e si deve trovare un metodo alternativo.

L’espansione del Canale di Panama nel 2016, per ospitare navi più grandi, ha finito per costare oltre 5 miliardi di dollari. C’è quindi anche un problema economico per allargare le infrastrutture. C’è un’inchiesta, tuttora in atto, per fare luce sul perchè la nave si sia incagliata e non viene escluso l’errore umano. Sembra che l’incidente non sia dovuto alle dimensioni della nave, altrimenti anche altri navi portacontainer si sarebbero incagliate. Saranno messe in atto nuove misure di sicurezza marittima per evitare che un incidente simile possa accadere in futuro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Martina Capit

Martina Capit - Un incidente del genere non doveva capitare, soprattutto nel canale di Suez, importante snodo commerciale dell'eEgitto . Spero si possa fare presto luce sul caso, e che chi ha sbagliato pagherà per l'errore commesso, incidenti del genere non debbono più capitare, perchè ne va dei servizi commerciali utilizzati in tutto il mondo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!