Iscriviti

Etiopia: tra le vittime del disastro aereo anche l’assessore ai beni culturali della Sicilia Sebastiano Tusa

Un Boeing 737 della Ethiopian Airlines con 157 persone a bordo si è schiantato sei minuti dopo il decollo da Addis Abeba diretto a Nairobi. Non ci sono superstiti.

Esteri
Pubblicato il 10 marzo 2019, alle ore 17:55

Mi piace
7
0
Etiopia: tra le vittime del disastro aereo anche l’assessore ai beni culturali della Sicilia Sebastiano Tusa

Il Boeing 737 della Ethiopian Airlines con 157 persone a bordo diretto a Nairobi in Kenya si è schiantato sei minuti dopo il decollo da Addis Abeba e non ci sono sopravvissuti.

Tra le vittime, di 33 nazionalità differenti, c’erano anche 8 italiani tra cui l’assessore ai beni culturali della Regione Sicilia, Sebastiano Tusa, insieme alla moglie, Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d’Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo. Tusa era un archeologo di fama mondiale ed era diretto a Malindi per un progetto Unesco; si era già recato lo scorso Natale in Kenya sempre per aprire il lavoro di questo progetto. 

Il disastro aereo

L’incidente è avvenuto questa mattina alle 8,44 locali. L’aereo era decollato alle 8,38 dall’aeroporto di Bole diretto a Nairobi,  ed è precipitato 62 chilometri a sud-ovest dalla capitale etiopica, vicino alla città di Bishoftu.

Sconosciute ancora le cause del disastro ma pare che il pilota avesse chiesto l’autorizzazione per tornare indietro. A bordo dell’aereo c’erano otto membri dell’equipaggio e 149 passeggeri. Tra di loro 32 keniani e 17 etiopi, otto cinesi, sette britannici, un belga e, come detto, otto italiani. Domani a Nairobi è prevista anche la quarta assemblea Onu sull’ambiente ed è probabile che su quel volo ci fossero anche dei delegati che avrebbero partecipato alla conferenza.

Il premier etiopico, Abiy Ahmed, ha inviato le sue condoglianze a quanti hanno perso perso propri cari nella tragedia aerea. L’aereo era nuovissimo, appena 4 mesi di operatività. La Ethiopian Airlines, compagnia di bandiera, è fra le maggiori compagnie aeree dell’Africa con una decina di milioni di passeggeri all’anno e 80 destinazioni internazionali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - Ennesima tragedia senza senso quella appena consumatasi in Etiopia. 157 persone hanno perso la vita schiantandosi a pochi minuti dal decollo da Addis Abeba. E' strano come sia fugace la vita degli esseri umani. Un momento sei all'apice della tua carriera, un secondo dopo puoi perdere la vita mentre sei in volo per lavoro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!