Iscriviti

Elezioni USA 2020, Donald Trump attacca Joe Biden: "Vogliono rubarci le elezioni". Ma Twitter oscura il post

Da sempre molto attivo sui social, Donald Trump accusa di alcuni brogli elettorali. Intanto Joe Biden si dichiara molto ottimista per la vittoria delle elezioni.

Esteri
Pubblicato il 4 novembre 2020, alle ore 10:29

Mi piace
2
0
Elezioni USA 2020, Donald Trump attacca Joe Biden: "Vogliono rubarci le elezioni". Ma Twitter oscura il post

Si registra una lotta serrata tra Joe Biden e Donald Trump nelle elezioni presidenziali negli USA. L’esponente del Partito Democratico, alle 7 del mattino in Italia, si è dichiarato molto ottimista riguardo un esito positivo degli scrutini: “Siamo sulla strada per vincere le elezioni. Ma ci vorrà tempo, dobbiamo essere pazienti: abbiamo fatto un grande lavoro”.

Intanto l’imprenditore, molto attivo sui social network e in particolar modo su Twitter, ha voluto rispondere alle parole del suo rivale Biden. In questa circostanza accusa che gli vogliono rubare le elezioni, con il social che ha addirittura censurato il tweet per materiale controverso e fuorviante per le presidenziali in merito alla modalità di partecipazione alle elezioni o ad altri strumenti di coinvolgimento della cittadinanza. La stessa decisione è stata presa da Facebook, rivelando che: “Il risultato finale delle elezioni potrebbe essere diverso dal voto iniziale in quanto lo scrutinio durerà per giorni o settimane dopo la chiusura dei seggi”.

Sul tweet rilasciato da Donald Trump si può leggere: “Stiamo vincendo ALLA GRANDE, ma tenteranno di rubare l’elezione. Non lasceremo mai che lo facciano. Non si possono esprimere voti dopo la chiusura dei seggi!”. Joe Biden però non si è fatto intimidire dalle dichiarazioni di Donald Trump, rivelando che saranno solamente i cittadini americani a decidere il vincitore.

Intanto ci sono dei problemi in alcuni stati, come in Pennsylvania dove hanno posticipato il conteggio di circa 275 mila voti: questo renderà molto difficile dichiarare nelle prossime ore il vincitore nello Stato che conta ben 20 grandi elettori. Anche Michigan e Wisconsin non annunceranno il vincitore nella giornata odierna.

Saranno fondamentali i voti rilasciati via posta, il mezzo voluto proprio dal Partito Democratico per cercare di votare senza affollarsi ai seggi; mentre i repubblicani si sono opposti perché, come sostenuto per mesi dal presidente Donald Trump, ci sarebbe un forte rischio di brogli a causa dei pochi controlli che si effettueranno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Donald Trump sarebbe salito al 100% se non ci fosse stato il Covid-19 e alcuni suoi scivoloni sul virus ha sicuramente messo tutto in gioco. Sarà alquanto difficile conoscere i risultati nel breve tempo, ma una rielezione di Trump sarebbe, almeno per me, una cosa abbastanza inaudita e anche inspiegabile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!