Iscriviti

Donna porta al guinzaglio il marito per evitare norme anti Covid: "È il mio cane". Multati

L'incredibile episodio è accaduto nel Quebec, in Canada. I due risiedono nella città di Sherbrooke. La Polizia gli ha trovati per strada intorno alle ore 21 poco dopo l'inizio del coprifuoco.

Esteri
Pubblicato il 13 gennaio 2021, alle ore 20:05

Mi piace
0
0
Donna porta al guinzaglio il marito per evitare norme anti Covid: "È il mio cane". Multati

Un episodio a dir poco incredibile si è verificato a Sherbrooke, nello stato del Quebec, in Canada. Secondo quanto riferiscono i media internazionali, una donna ha portato a spasso il marito con il guinzaglio, quasi come se fosse un cane. I due sono stati beccati dalla Polizia canadese intorno alle ore 21:00.

Gli agenti sono rimasti sorpresi dalla scena, per cui hanno chiesto ai due che cosa ci facessero per strada. La donna ha detto agli agenti che l’uomo era in realtà il suo cane, per cui era uscita proprio per portarlo a fare i bisogni, in quanto le norme anti Covid prevedono di portare a spasso i fidi domestici anche durante l’orario del coprifuoco

La notizia è stata anche confermata dalle autorità locali. Quando i due sono stati trovati in strada si trovavano nei pressi della loro abitazione, ma i poliziotti non hanno indugiato troppo e, visto che accanto alla signora c’era non un cane, ma suo marito, entrambi sono stati multati con una sanzione amministrativa di 1.546 dollari canadesi. Anche in Canada durante il coprifuoco, che scatta dalle 20:00 alle 5:00 del mattino, è vietato uscire da casa se non per motivi di assolutà necessità, questo soprattutto per evitare pericolosi assembramenti nelle strade o nelle piazze. 

La polizia: “La coppia non ha collaborato”

Secondo quanto riferisce il commissariato di polizia di Sherbrooke, i due non hanno collaborato con gli agenti. Fanpage informa che quella messa in atto dalla coppia potrebbe essere una provocazione, magari contro le restrizioni anti Covid che anche in Canada sono piuttosto stringenti. Tra l’altro proprio sabato 9 gennaio nel Quebec entravano in vigore i nuovi provvedimenti anti pandemia emanati dal Governo. La coppia fermata a Sherbrooke non è l’unica ad aver ricevuto multe nel primo weekend delle nuove restrizioni. 

Circa 750 persone sono state multate in tutto il Quebec per aver violato le disposizioni anti pandemia solo lo scorso fine settimana. Per questo le autorità hanno invitato la popolazione a rispettare le regole, anche perché la lotta contro il coronavirus Sars-CoV-2 è ancora lunga anche in Canada. Lunedì 11 gennaio il Primo Ministro del Quebec ha invitato la popolazione a rispettare le regole di distanziamento sociale. “So che è difficile ma è necessario” – così ha detto il Premier, François Legault.

In Canada nelle ultime 24 ore si sono registrati 6.294 casi di infezione da Covid-19. Un numero esiguo rispetto a quelli che si registrano nel nostro Paese e in Europa in generale, ma l’Esecutivo canadese vuole assolutamente correre ai ripari per non peggiorare la situazione. Tra l’altro il Canada confina proprio con gli Stati Uniti, che sono il Paese più colpito dalla pandemia con oltre 22 milioni di casi Covid. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Episodio davvero assurdo quello che si è verificato in Quebec, in Canada. Questo ci fa capire di come la gente, stanca dalle continue restrizioni, si inventa davvero di tutto pur di poter uscire da casa, anche per motivi non necessari. Resta quindi fondamentale rispettare le regole, come indossare la mascherina e mantenere il distanziamento sociale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!