Iscriviti

Curtis Means: è il bimbo più prematuro al mondo sopravvissuto

La storia di Curtis Means ha commosso tutto il web. Il piccolo è entrato ufficialmente nei Guinness World Record come il bimbo più prematuro al mondo sopravvissuto.

Esteri
Pubblicato il 11 novembre 2021, alle ore 16:22

Mi piace
0
0
Curtis Means: è il bimbo più prematuro al mondo sopravvissuto

Quella che sto per raccontarvi è la storia di uno scricciolo che ha letteralmente fatto impazzire il web. Parliamo del piccolo Curtis Means, nato a 21 settimane e un giorno di gestazione a Birmingham, nello stato dell’Alabama

Il bimbo pesava poco più di mezzo chilo, esattamente 420 grammi. Ora ha 16 mesi ed è entrato ufficialmente nei Guinness Wolrd Record con il titolo di bimbo più prematuro al mondo sopravvissuto, anche se per respirare ancora oggi, ha bisogno di ossigeno supplementare e di un sondino per l’alimentazione. 

La sua storia 

A raccontarci la sua storia è la Bbc. La madre di Curtis, Michelle Butler, è entrata in travaglio ed è stata ricoverata d’urgenza in ospedale il 4 luglio 2020, partorendo due splendidi gemelli, Curtis e C’Asya, all’ora di pranzo del giorno successivo. La bimba non ce l’ha fatta ma il piccolo supereroe si è aggrappato alla vita, lottando strenuamente per riuscire a sopravvivere.

Dopo tre mesi di terapia intensiva, gli è stato staccato il ventilatore polmonare, sino alla dimissione dall’ospedale, lo scorso aprile, dopo 275 giorni di ricovero. Sunita Gray, un’infermiera che ha accudito e si è presa cura del bambino nei suoi primi mesi, ha dichiarato: “Ci sono stati giorni in cui non eravamo sicuri che sarebbe sopravvissuto”.

La donna ha aggiunto: “Era il bambino più piccolo con cui avessimo lavorato, ma sapevamo di avere le risorse e le competenze per supportare Curtis e sua madre. Eravamo determinati a vederlo tornare a casa”. E così è stato. Quel piccolo scricciolo che, secondo i medici, aveva l’1% delle possibilità di sopravvivere, non si è arreso alla vita,fino al rientro nella sua abitazione, circondato dall’affetto dei suoi tre fratelli maggiori. Curtis ha ridotto di 24 ore il record precedente, appartenente a Richard Hutchinson, nato appena 1 mese prima, a 21 settimane e 5 giorni. Tale record è rimasto imbattuto per 34 anni. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Queste notizie riempiono il cuore di gioia. Io che ho perso una sorella nata prematura, mi immedesimo moltissimo in questa storia che è un inno alla speranza e alla vita. Questo meraviglioso scricciolo ce l'ha fatta, dopo aver lottato strenuamente aggrappato alla vita. Tantissimi auguri per il tuo futuro piccolino!!!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!