Iscriviti

Covid-19, Bill Gates: "Prossimi 4-6 mesi peggiori, previsti almeno 200.000 morti"

Il filantropo e fondatore di Microsoft pensa che inizialmente le dosi di vaccino non basteranno per tutti, per cui il virus continuerà a circolare. Il peggio potrà essere evitato indossando ancora per diverso tempo le mascherine.

Esteri
Pubblicato il 14 dicembre 2020, alle ore 11:31

Mi piace
0
0
Covid-19, Bill Gates: "Prossimi 4-6 mesi peggiori, previsti almeno 200.000 morti"

Bill Gates, fondatore di Microsoft e filantropo internazionale, è tornato a fare previsioni circa la pandemia di Sars-CoV-2 che sta affliggendo il monto intero. L’uomo sta seguendo con particolare attenzione la situazione epidemiologica a livello mondiale, e infatti ha anche voluto finanziare alcune case farmaceutiche affinché possano riuscire a trovare una cura per il Covid-19. Secondo il professionista quando arriveranno i vaccini le dosi non basteranno per tutti, per cui il virus continuerà a circolare ancora tra la popolazione. 

Secondo Gates, almeno negli Stati Uniti, i prossimi 4 o 6 mesi potrebbero essere i peggiori della pandemia e potrebbero morire altre 200.000 persone. L’esperto comunque crede che il peggio possa essere evitato adottando ancora dei comportamenti responsabili. Sarà fondamentale, secondo l’uomo, continuare ad indossare la mascherina e mantenere il distanziamento sociale

Gates promuove il piano Biden

Per questo motivo Bill Gates si è detto molto contento dell’atteggiamento avuto dal nuovo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il quale si è mostrato molto attento ai problemi che sta portando la pandemia. Proprio Biden, nelle scorse settimane e immediatamente ai momenti successivi alla sua elezione, ha informato gli americani che il primo punto della sua amministrazione sarà quello di rendere obbligatoria la mascherina su tutto il territorio degli States. 

L’America non ha ancora infatti adottato misure forti e omogenee per contrastare l’avanza del virus. Gates si è quindi detto pronto a sostenetre il piano di Biden. Già negli scorsi giorni il filantropo ha messo in guardia la popolazione da quello che potrebbe succedere nei prossimi mesi, affermando che il ritorno alla normalità è ancora lontano e se tutto andrà bene si potrà riprendere a fare la vita pre Covid forse entro il prossimo autunno 2021.

Da più parti, comunque, gli esperti sostengono che non sarà certamente il vaccino a farci uscire dalla fase di emergenza, ma saranno proprio i comportamenti individuali che faranno la differenza. La fondazione Bill & Melinda Gates, nonostante tutto, continuerà a portare nel mondo la sua opera di sensibilizzazione contro l’emergenza sanitaria.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Ancora un altro vaticinio di Bill Gates, il filantropo e fondatore di Microsoft. Le sue dichiarazioni suscitano sempre discussioni all'interno dell'opinione pubblica, ma bisogna ricordare che il luminare ci aveva visto giusto quando aveva previsto negli scorsi anni l'arrivo di una pandemia. Gates è da sempre impegnato a lavorare per il bene dell'umanità e per questo ha voluto finanziare alcuni dei vaccini anti Covid. Sarà giusta anche questa sua previsione?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!