Iscriviti

Coronavirus: vaccino Pfizer e BionTech causa grave reazione allergica negli Usa

Un'operatrice sanitaria statunitense ha riportato una grave reazione allergica 10 minuti dopo l'inoculazione del vaccino contro il coronavirus delle aziende Pfizer e BionTech.

Esteri
Pubblicato il 17 dicembre 2020, alle ore 12:29

Mi piace
0
0
Coronavirus: vaccino Pfizer e BionTech causa grave reazione allergica negli Usa

Le Autorità sanitarie degli Stati Uniti hanno reso noto che un’operatrice sanitaria dell’Alaska ha manifestato una grave reazione allergica dopo la somministrazione del vaccino contro il coronavirus prodotto dalle aziende Pfizer e BionTech. Secondo quanto riportato dal New York Times, si tratta della stessa reazione avversa osservata la settimana scorsa in alcuni casi del Regno Unito.

Dopo il ricovero e la somministrazione di epinefrina le condizioni della donna, che in precedenza non aveva mai sofferto reazioni allergiche, si sono stabilizzate. Secondo un funzionario dell’ospedale citato dal New York Times, la reazione anafilattica è insorta 10 minuti dopo l’inoculazione del vaccino presso l’Hospital Regional Bartlett di Juneau, Alaska. I sintomi che hanno subito fatto pensare all’anafilassi sono stati ruch cutanei, orticaria e mancanza di fiato.

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti (FDA) ha consigliato alle persone che soffrono di allergie di consultare il loro medico per accertare di non essere allergici a nessuno dei componenti del vaccino. Tuttavia le persone con una storia pregressa di reazioni allergiche “possono comunque decidere di sottoporsi al vaccino, dopo essere state informate sui rischi, al momento non conosciuti, di manifestare una grave reazione allergica e sui benefici del vaccino“, si legge sulla guida dei CDC (Centers for Disease Control and Prevention, importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti d’America).

Molto più cauta l‘Agenzia del Farmaco del Regno Unito che, dopo l’allerta di due casi di gravi reazioni allergiche nel paese, ha apertamente sconsigliato la vaccinazione contro il covid-19 della Pfizer-BioNTech a chiunque in passato abbia avuto episodi di anafilassi a un farmaco o a un alimento.

I ricercatori non sanno con precisione quale sia il componente del nuovo vaccino che abbia scatenato la risposta allergica della donna dell’Alaska e dei casi del Regno Unito. Anche perchè tra i 44.000 volontari scelti per il test clinico della Pfizer non erano presenti persosne con precedenti reazioni allergiche.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rita Piras

Rita Piras - Regno Unito e Usa hanno avviato il loro programma di vaccinazione massiva contro il covid-19 con l'inoculazione dell'ultimo nato in casa Pfizer e BioNTech. In meno di un anno è stato messo a punto un nuovo vaccino, la pandemia ha creato urgenza certo ma gli scienziati dicono che normalmente lo sviluppo di un vaccino richiede almeno dieci anni. Forse fretta e prudenza non vanno di pari passo...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!