Iscriviti

Coronavirus, medici cinesi contagiati si risvegliano con la pelle scura

Due medici cinesi, che hanno lottato in queste settimane contro il Coronavirus, si sono risvegliati con la pelle più scura del normale

Esteri
Pubblicato il 21 aprile 2020, alle ore 15:36

Mi piace
0
0

Due medici cinesi contraggono il Coronavirus. Al risveglio la loro pelle era diventata scura.

E’ quello che è successo a Yi Fan e Hu Weifen, due medici che hanno lottato in prima linea  in prima persona contro il Covid 19. Dopo essere stati contagiati, i due medici hanno lottato strenuamente per la loro vita presso il Wuhan Centrial Hospital, nel quale sono stati ricoverati a gennaio.

I colleghi che si sono presi cura di loro, però, hanno raccontato un fatto davvero straordinario. Durante il ricovero in rianimazione, infatti, la pigmentazione della pelle dei due medici sarebbe cambiata, assumendo un colore più scuro.

Questo cambiamento sarebbe stata una conseguenza del farmaco utilizzato durante il trattamento perchè avrebbe scatenato un malfunzionamento del fegato.

Una condizione di salute la loro, che si è complicata giorno dopo giorno, tanto che sono stati attaccati ad un macchinario per giorni. Ora, per fortuna, le loro condizioni sono migliorate ma non sono del tutto guariti.

“Quando ho preso coscienza per la prima volta, specialmente dopo aver saputo delle mie condizioni, mi sono spaventato. Ho avuto spesso incubi” ha dichiarato il dottor Yi.

Le condizioni del dottor Hu sono state ancora più critiche e non è ancora del tutto guarito. Al momento, infatti, si trova ancora in terapia intensiva.

Quello che è successo in queste settimane ai due medici ha quindi destato parecchia preoccupazione nei loro colleghi e non solo. Le prossime settimane saranno quindi decisive per le loro condizioni di salute e per determinare la loro completa guarigione.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!