Iscriviti

Corea del Nord: Kim Jong Un presenta sua figlia al mondo e la porta a vedere il lancio di un missile

Per la prima volta il dittatore nordcoreano Kim Jong Un ha confermato l'esistenza di sua figlia, mostrando il suo volto e portandola a supervisionare il lancio di un missile. "Vuole dimostrare al mondo che la nuova generazione erediterà la dittatura".

Esteri
Pubblicato il 20 novembre 2022, alle ore 20:19

Mi piace
1
0
Corea del Nord: Kim Jong Un presenta sua figlia al mondo e la porta a vedere il lancio di un missile

Ascolta questo articolo

Nonostante fosse vociferato da anni che Kim Jong Un avesse avuto una figlia segreta, il dittatore della Corea del Nord non aveva mai confermato la notizia, né si erano mai viste tracce ufficiali dell’esistenza della bambina. Per la prima volta, il dittatore ha rivelato sua figlia in occasione dei test del più grande missile balistico del paese.

Un esperto ha suggerito che Jong Un abbia deciso di mostrare per la prima volta sua figlia per dimostrare al mondo che la quarta generazione di famiglia erediterà la dittatura del paese. Il despota della Corea del Nord è stato fotografato mentre si teneva per mano con la bambina ed osservano con attenzione alcuni test sui missili.

Anche la moglie di Kim Jong Un, Ri Sol Ju, era presente all’evento ed è stata fotografata in occasione del lancio del razzo. Dato che l’esistenza della bambina non era mai stata confermata prima, le informazioni disponibili su di lei sono minime. Si pensa che il suo nome possa essere Kim Ju Ae.

Le notizie di stato nordcoreane non hanno nominato la ragazza nelle fotografie. “Questa è la prima occasione osservata in cui abbiamo visto la figlia di Kim Jong Un in un evento pubblico. È molto significativo e rappresenta un alto livello di sicurezza da parte di Kim Jong Un, che l’ha portata in pubblico in questo modo“, ha dichiarato l’esperto di Corea del Nord Michael Madden.

Venerdì la Corea del Nord ha testato un missile balistico intercontinentale Hwasong-17, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa statale KCNA. “Il programma di armi nucleari e i risultati ottenuti da Kim Jong-un sono un’eredità di famiglia per chiunque sia il suo successore. Pubblicare le foto ha lo scopo di comunicare all’élite nordcoreana e ai governi stranieri che è molto probabile che si verifichi la successione ereditaria di quarta generazione“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Se la Corea del Nord avesse anche solo metà della ricchezza petrolifera dei paesi arabi, molti stati si sarebbero già attivati da molto tempo per rovesciare il regime in nome di una fantomatica libertà e democrazia da esportare. Invece non è un paese ricco di risorse naturali, quindi non importa a nessuno che i cittadini siano costretti ad assurde restrizioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!