Iscriviti

Copenhagen: chiusa l’isola per un’operazione di polizia. Caccia all’uomo

Una maxi operazione della polizia danese ha richiesto la chiusura dei ponti che collegano l'isola di Zeland, dove sorge Copenhagen con l'isola di Funen e la Svezia. Disagi anche per raggiungere la Germania.

Esteri
Pubblicato il 29 settembre 2018, alle ore 07:48

Mi piace
4
0
Copenhagen: chiusa l’isola per un’operazione di polizia. Caccia all’uomo

Una maxi operazione della polizia ha richiesto nella giornata di ieri la chiusura dei ponti che collegano l’isola di Zeland, dove sorge la capitale danese Copenaghen, con l’isola di Funen e la Svezia.

Ore di tensione hanno caratterizzato l’intera giornata; si cercano dei criminali in fuga. I disagi per la popolazione sono stati numerosi ma compresi dai cittadini.

L’operazione della polizia

La bellissima città e capitale Copenhagen sorge su un’isola collegata alla terraferma da due lunghissimi ponti; uno di questi permette di raggiungere la Svezia, l’altro porta a Odense, zona della Danimarca stessa.

La maxi operazione della polizia danese che portato alla chiusura di questi viadotti, ha creato diversi disagi alla gente del luogo; sono stati fermati i traghetti verso la Germania e la Svezia, diversi i disagi e gli ingorghi sulle strade. Si sono registrate due lunghe code per l’accesso ai ponti. La viabilità, terrestre e marittima, è stata ripristinata dopo un paio di ore lentamente e progressivamente, così come il trasporto con i traghetti. L’aeroporto di Copenaghen invece è rimasto aperto.

Hans Jorgen Bonnichsen, ex capo dei servizi di intelligence e sicurezza danesi, in un’intervista rilasciata ai giornalisti locali ha dichiarato “Ho lavorato 41 anni per la polizia danese, non ho mai visto un’operazione di questa scala“.

La causa che ha determinato la chiusura dell’area è stata un’operazione scattata in seguito ad un rapimento. Si cercano dei criminali a bordo di una Volvo V90 nera immatricolata in Svezia. Le emittenti locali fanno sapere che chiunque la avvisti non deve avvicinarsi o intervenire perchè potrebbe essere molto pericoloso.I ricercati potrebbero essere armati.

Mentre la polizia era alla ricerca del fuggitivo sull’autostrada, la zona è stata sorvolata anche da un elicottero. Presenti anche diverse unità cinofile.

Dei fuggitivi non ci sono ancora notizie e sulla stessa maxi-operazione non giungono ulteriori aggiornamenti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - La chiusura di quei viadotti ha creato diversi disagi alla popolazione per almeno due ore ma poi, tutto è stato ripristinato. Di sicuro una situazione ad alto rischio anche per chi si trovava per strada. La maxi operazione è stata necessaria per cercare di individuare i fuggitivi. Si spera che la polizia riesca a catturarli e che paghino per le loro colpe.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!