Iscriviti

Cometa Neowise: dal primo agosto non sarà più visibile

Ultimi giorni per ammirare lo spettacolo di Neowise la cometa visibile dal 23 luglio. Forte e decisa non si è frammentata passando nel punto più vicino al Sole.

Esteri
Pubblicato il 29 luglio 2020, alle ore 19:23

Mi piace
4
0
Cometa Neowise: dal primo agosto non sarà più visibile

La cometa Neowise, la più luminosa dal 1997, sta per salutarci: abbiamo ancora qualche notte per ammirarla a occhio nudo, guardando in direzione Nord-ovest, sotto la costellazione del Grande Carro (Orsa Maggiore). Passato qualche giorno, dal primo agosto, scomparirà dalla nostra vista.

Il viaggio di Neowise continuerà verso il Sistema solare esterno, quindi proseguirà “verso la Nube di Oort, la nube sferica di comete che orbitano ad enorme distanza dalla nostra stella”, spiega Marta Musso in wired.it. Ma tornerà. Fra sei mila anni, 6.683 per la precisione, passerà ancora a visitare la Terra. Ma noi non ci saremo. Meglio coglierne la bellezza e luminosità oggi, in questi giorni con binocoli e cannocchiali alla mano.

La scoperta di Neowise

A individuare nello spazio la cometa C/2020 F3 (Neowise) è stato il telescopio della Nasa Wide-field Infrared Survey Explorer (Wise): era il 27 marzo 2020. Il 3 luglio con la sua orbita è passata vicino al Sole, il punto di perielio, ed è incredibilmente sopravvissuta. Qualche mese prima Atlas (C/2019 Y4) passando vicino al Sole si era frammentata.

Dopo il temuto 3 luglio, Neowise ha cominciato a farsi vedere ogni giorno sempre di più e dal 23 luglio, raggiungendo la distanza minima dalla Terra (104 milioni di km), è stato possibile osservarla ad occhio nudo. Per giorni la cometa è rimasta visibile dal tramonto all’alba essendo “diventata circumpolare per il Nord Italia” si legge in ilmeteo.it.

Lo spettacolo di Neowise non è finito: fino al primo agosto sarà possibile vederla ancora ad occhio nudo, ma è chiaro che la sua luce sta venendo meno giorno dopo giorno, meglio non perdere l’occasione e allontanarsi dalle grandi città dove le luci inquinano la visione. C/2019 Y4 e C/2020 F3 sono corpi celesti che seguono una loro orbita e con la luce che emanano fanno sognare.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Le comete sono capaci di farci sognare e comprendere quanto è grande e infinito lo spazio. Ricordo le veglie alle stelle di quand'ero ragazzina durante i campi scuola estivi: quante cose non ho confidato al cielo punteggiato di luci! Quanto piccola mi sentivo e quanto grande percepivo il mio cuore!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!