Iscriviti

Cina, rarissimo caso di una donna che non riesce più a percepire la voce maschile

Da un giorno all’altro una donna cinese 24enne si è ritrovata a non riuscire più a percepire i suoni a bassa frequenza, come la voce maschile del proprio fidanzato. La causa è una rara forma di perdita dell’udito.

Esteri
Pubblicato il 12 gennaio 2019, alle ore 13:57

Mi piace
4
0
Cina, rarissimo caso di una donna che non riesce più a percepire la voce maschile

È cominciato tutto con un lieve fruscio all’orecchio, apparso nel tardo pomeriggio, dopo una settimana molto dura di lavoro. La donna, una 24enne cinese, era rientrata a casa, stanca e nauseata, pensando che un bella dormita, la prima dopo diverso tempo, avrebbe risolto il problema.

Il giorno seguente, invece, è rimasta incredula quando ha capito di non poter più sentire quello che il suo ragazzo le stava dicendo, mentre riusciva benissimo ad udire le voci femminili con la stessa chiarezza di sempre. Direttasi subito all’ospedale, la diagnosi è stata veloce perdita dell’udito, localizzata soltanto alle basse frequenze, quelle delle voci maschili.

La malattia

Si tratta di una malattia rara, dalle cause ancora poco note; su 12.000 persone affette da disturbi dell’apparato uditivo, solo una non riesce a sentire le frequenze più basse. Di solito, infatti i primi suoni a non essere più percepiti dall’uomo sono quelli più alti di frequenza, come fischi o voci femminili. Poiché colpisce poche persone, è molto difficile riconoscerla.

È molto probabile che la causa sia genetica; gli specialisti infatti stimano che alcune persone siano nate senza la capacità di sentire le frequenze più basse ma che non ne siano affatto consapevoli, per via della scarsa conoscenza della patologia stessa. In altri soggetti invece potrebbe essersi sviluppata a seguito di disturbi differenti o traumi.

Nel caso della 24enne cinese, gli specialisti ritengono che lo stress possa aver fortemente contribuito allo sviluppo della patologia. Per limitare parzialmente il problema, bisogna ricorrere all’utilizzo di un normale apparecchio acustico che permetta di selezionare le frequenze più danneggiate, quelle basse in questo caso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carlo Crescenzi

Carlo Crescenzi - Secondo me, la perdita di udito è un problema molto grave, specialmente se si verifica in una ragazza di appena 24 anni. Questa è l'ennesima dimostrazione che lo stress è molto pericoloso per gli esseri umani. Spero che la ragazza possa risolvere il suo problema con un apparecchio acustico ad hoc, selezionando le frequenze più basse.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!