Iscriviti

Casi della variante "inglese" del Covid segnalati in Corea del Sud: pazienti arrivati da Londra

Il Governo coreano ha deciso di introdurre nuove e pesanti restrizioni per contenere il contagio, sono stati bloccati tutti i voli in arrivo e in partenza per la Gran Bretagna. Nel Paese asiatico c'è una importante recrudescenza dei casi.

Esteri
Pubblicato il 28 dicembre 2020, alle ore 13:45

Mi piace
1
0
Casi della variante "inglese" del Covid segnalati in Corea del Sud: pazienti arrivati da Londra

Sta destando sempre più apprensione la cosiddetta variante “inglese” del coronavirus Sars-CoV-2, il patogeno che ha scatenato una pandemia mondiale a partire dalla scorsa primavera. Da allora i governi di tutto il mondo hanno deciso di introdurre pesanti limitazioni alle libertà personali degli individui per cercare di contenere il contagio, che si è diffuso a macchia d’olio in ogni angolo del globo. Nelle ultime settimane il Governo britannico ha segnalato appunto una nuova variante del Sars-CoV-2, definita “inglese” dai media di tutto il mondo. La mutazione è stata trovata in altri paesi, Italia inclusa. Ma è di queste ore la notizia che anche il Governo della Corea del Sud ha segnalato casi di questa mutazione sul suo territorio nazioanale. 

Le autoritià fanno sapere che si tratta di pazienti coreani rientrati da Londra, lì dove pare si siano verificate molte infezioni dovute a questa variante coronavirus. Non è dato sapere, al momento, le loro condizioni di salute ma comunque non dovrebbero essere gravi. L’Esecutivo coreano sta tenendo sotto stretto controllo la situazione, anche perché si dice che questa mutazione sia contagiosa del 70-80% in più rispetto agli altri ceppi, come quello originario “di Wuhan”. La Corea del Sud in questi giorni sta vedendo una importante recrudescenza del virus per questo ha deciso di imporre nuove restrizioni.

Bloccati i voli per la Gran Bretagna

L’Esecutivo centrale coreano ha fatto sapere di aver bloccato tutti i voli in arrivo e in partenza per la Gran Bretagna, questo al fine di scongiurare che la nuova variante si diffonda ancora più velocemente nel territorio nazionale. Anche se l’apprensione su questa mutazione resta alta in tutto il mondo, gli scienziati rassicurano tutti, affermando che i vaccini che si stanno producendo contro il Covid-19 siano efficaci anche contro eventuali varianti. Fino ad ora ne sono state individuate tre: oltre a quella “inglese”, ve ne è una che proviene dal Sud Africa e un’altra dalla Nigeria

I dati della Corea del Sud al 27 dicembre fanno registrare 808 nuovi casi di contagio da Covid-19, un numero certamente inferiore a quello delle nazioni europee, ma che su una popolazione di 51,64 milioni di abitanti potrebbe incidere parecchio. Tra l’altro il Paese è stato uno dei pochi al mondo ad affrontare quasi serenamente la prima ondata pandemia nella scorsa primavera, grazie ad un sistema di tracciamento che ha permesso di fare tantissimi tamponi ogni giorni. 

Ma anche i paesi più virtuosi abbiamo visto in queste settimane che hanno dovuto fare i conti con una situazione emergenziale divenuta insostenibile. Basti pensare alla Germania della cancelliera Angela Merkel, letteralmente soprafatta dal Covid-19 nei giorni immediatamente precedenti il Natale. Per questo la guardia deve rimanere alta e i Governi stanno adottando sempre nuove restrizioni per tenere sotto controllo la curva epidemica.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Anche in Corea del Sud quindi sono stati segnalati casi della variante "inglese", che si sta diffondendo in tutto il mondo. La guardia per questo deve rimanere molto alta, e si dovranno indossare ancora per diverso tempo le mascherine e tutti i dispositivi di protezione individuali necessari a proteggersi dal contagio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!