Iscriviti

Brasile, il presidente Bolsonaro è affetto da Coronavirus. Positivo è risultato il tampone

Jair Messias Bolsonaro, presidente brasiliano, ha annunciato di essere positivo al Coronavirus. Il presidente, domenica scorsa era stato ricoverato nell'ospedale militare a Brasilia perché manifestava i sintomi del covid.

Esteri
Pubblicato il 7 luglio 2020, alle ore 19:42

Mi piace
4
0
Brasile, il presidente Bolsonaro è affetto da Coronavirus. Positivo è risultato il tampone

Il Coronavirus non accenna ad andare in vacanza e se in Italia la situazione si è un pò affievolita, con l’allentamento delle misure restrittive a partire dallo scorso maggio, negli ultimi giorni il numero dei contagiati e dei focolai sta tornando a crescere lungo tutto lo stivale. Il mostro invisibile e letale però ha colpito il mondo intero e il numero dei contagiati così come quello dei decessi è da brividi.

Tutto il mondo si è ritrovato a fare i conti con un avversario difficile da domare e impossibile da fronteggiare ad armi pari. In Italia diverse personalità di spicco hanno affrontato la loro battaglia e in Inghilterra per esempio, sia il principe Carlo che il primo ministro Johnson sono risultati positivi.

Adesso anche Jair Messias Bolsonaro, presidente brasiliano, ha annunciato di essere stato contagiato. E’ stato lo stesso presidente a confermarlo durante un incontro con i giornalisti nel Palazzo dell’Alvorada. La notizia era nell’aria e adesso che i risultati del tampone sono arrivati e soprattutto sono stati positivi, Bolsonaro ha annunciato il tutto.

Il presidente è apparso abbastanza provato e preoccupato e con un velo di tensione negli occhi, ha dichiarato: “Sì, sono risultato positivo al test“. Domenica scorsa, Bolsonaro era stato ricoverato nell’ospedale militare di Brasilia, con i sintomi del covid tra i quali febbre alta e dolori muscolari, da lì è stato fatto il tampone ed è risultata la positività.

Nelle ultime due settimane la vita di Bolsonaro è stata abbastanza frenetica, con incontri politici vari e personali e dunque risulta difficile riuscire a contattare tutte le persone che sono state in contatto con lui e metterle in quarantena. Il presidente ha sempre sostenuto che per affrontare la pandemia bastava prendere qualche pasticca di farmaci usati di solito per la malaria, senza dimenticare che inizialmente si ostinava a negare la presenza del virus.

Indubbiamente il presidente americano qualche leggerezza l’ha commessa, come quella di presenziare alla festa del 4 luglio, celebrazione dell’indipendenza, completamente senza mascherina. Adesso dovrà sottoporsi ad un secondo tampone di conferma e affrontare tutto l’iter necessario come la quarantena forzata e l’uso della mascherina.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Trovo che questa situazione del coronavirus sia diventando ogni giorno sempre più difficile e il fatto che in Italia per esempio si è tornati alla normalità rende il tutto ancora più grave. Il fatto che il presidente brasiliano sia positivo lo testimonia: il virus è ancora nell'aria e non bisogna abbassare la guardia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!