Iscriviti

Botswana: rintracciate le origini dell’uomo moderno

Un gruppo di scienziati ha individuato quella che potrebbe essere la presunta patria dell'essere umano in una regione a sud del fiume Zambesi, nel Botswana settentrionale.

Esteri
Pubblicato il 2 novembre 2019, alle ore 15:19

Mi piace
8
0
Botswana: rintracciate le origini dell’uomo moderno

Un team di ricercatori ha scoperto quella che potrebbe essere la patria natìa di tutti gli esseri umani che oggi abitano il pianeta terra, in una regione a sud del fiume Zambesi, nel Botswana settentrionale, in Africa. L’area è ora dominata da molte tipologie di saline naturali, ma un tempo ospitava un enorme lago, che potrebbe essere stato il nostro cuore ancestrale ben oltre 200.000 anni fà.

I nostri antenati si sono stabiliti in questa zona per 70.000 anni, fino a quando il clima locale li ha costretti a spostarsi, portando quindi a migrazioni fuori dall’Africa del tempo, verso regioni più a nord. I cambiamenti nelle precipitazioni in tutta la regione hanno portato a ben tre ondate migratorie di 130.000 e 110.000 anni fà, guidate da corridoi di terra verde e fertile, percorsi dai nostri antenati.

I primi migranti si sono avventurati verso nord-est, seguiti da una seconda ondata che ha viaggiato verso sud-ovest e da una terza rimasta in patria fino ai giorni nostri. Questi risultati sono stati ottenuti combinando la genetica con la geologia e le simulazioni di modelli climatici al computer, mediante le quali, gli scienziati sono riusciti a risalire alla dinamica dello spostamento delle popolazioni ancestrali africane.

Tuttavia, alcuni ricercatori hanno avanzato delle critiche al riguardo di questa teoria, sostenendo che non è così facile risalire alle origini dell’homo sapiens semplicemente da queste analisi ma c’è bisogno di indagini più approfondite e mirate. Purtroppo sembra chi bisognerà ancora aspettare per avere dei risultati definitivi al riguardo. Tuttavia, questa ipotesi può già fornire molte informazioni sull’evoluzione e distribuzione della popolazione odierna.

Alcuni ricercatori inoltre, affermano che gli spostamenti delle popolazioni ancestrali dallo Zambesi, siano state effettuate molto gradualmente nel corso degli anni. Infatti tra un’ondata e l’altra di migrazioni, sono trascorsi centinaia e centinaia di anni, portando alla fine la diffusione del sapiens anche in Europa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carlo Crescenzi

Carlo Crescenzi - Notevole scoperta quella effettuata dagli scienziati. Da tempo comunque si parlava dell'Africa come culla del genere umano. La teoria sopra citata è molto interessante a mio avviso e ci spiega come l'uomo originariamente vivesse sulle sponde di un grande lago, dove poter attingere acqua e procurarsi il cibo. Staremo a vedere l'evoluzione della teoria evolutiva.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!